Depositi & Prelievi

Depositi e Prelievi

Come Prelevare e Depositare

Le politiche che riguardano i depositi ed i prelievi operate da Avatrade sono decisamente più evolute rispetto alla maggior parte degli altri broker online. Per Avatrade è decisamente importante operare in maniera rapida e sicura garantendo all’utente un’affidabilità maggiore rispetto alla stragrande maggioranza dei broker online.

La cura di Avatrade per la gestione dei fondi dei clienti è sicuramente un innegabile punto a favore che rende questo broker assai sicuro ed affidabile. In questo modo investire con Avatrade diventa un’opportunità molto valida per guadagnare con il trading online.

Quali metodi di deposito?

Per depositare soldi sul proprio conto Avatrade ogni cliente ha la possibilità di utilizzare due modalità.

  • Bonifico bancario
  • Carta di credito

Per chi opera da fuori l’Unione Europea e non fa trading dall’Australia esiste la possibilità di inviare soldi sul proprio conto anche tramite sistemi di moneta elettronica come PayPal, Skrill, Neteller e Webmoney.

Qual è l’importo minimo per aprire un conto Avatrade?

L’importo minimo per aprire il proprio conto reale con Avatrade dipende sostanzialmente da due fattori: la valuta di base scelta per il proprio conto ed il sistema utilizzato per il deposito.

Se si usa una carta di credito per effettuare il primo deposito sul proprio conto Avatrade è necessario inviare almeno:

  • $100 nel caso si tratti di dollari statunitensi
  • €100 per adopera la moneta europea
  • £100 per le sterline
  • $100 per tutti quelli che usano i dollari australiani

L’importo minimo per il primo deposito effettuato tramite bonifico bancario è invece un poco più alto.

  • $500 USD
  • €500 EUR
  • £500 GBP
  • $500 AUD

Servono altri documenti per depositare soldi mediante carta di credito?

Se si sceglie di effettuare depositi attraverso una carta di credito occorre confermare ad Avatrade la propria identità in diversi modi:

  • Copia a colori della propria carta d’identità che confermi i dati immessi nel conto Avatrade
  • Una recente bolletta che indichi nome, cognome e indirizzo dell’utente. Può essere una bolletta dell’energia elettrica, del gas o di altra utenza simile. Anche in questo caso serve che i dati siano corrispondenti a quelli con i quali si è aperto il conto con Avatrade.

Nel caso sussistano ancora dubbi sull’identità, Avatrade si riserva il diritto di richiedere una copia a colori della carta di credito utilizzata per il versamento.

Per confermare la propria identità tramite i documenti richiesti basta semplicemente andare sul sito di Avatrade, entrare nella sezione dedicata al proprio conto e caricare le scansioni dei documenti. Nel caso questo non fosse possibile sarà altrettanto facile inviare la documentazione richiesta tramite email al servizio clienti all’indirizzo: assistenza@avatrade.com

Come effettuare un prelievo?

Per ritirare i propri soldi serve che il conto Avatrade sia verificato e confermato. Una volta sistemate queste semplici formalità sarà possibile recarsi sul sito presso la sezione My AVA e compilare un rapido form per dare il via alla procedura di ritiro fondi.

Quanto tempo occorre per prelevare?

Uno dei molti vantaggi di Avatrade è la velocità con cui vengono processate le richieste di prelievo. Normalmente questo iter richiede solamente uno o due giorni lavorativi. Per Avatrade i giorni feriali vanno da lunedì a venerdì escludendo le date festive inserite nel calendario statunitense.

Bisogna sottolineare però che le procedure di ricezione dei fondi liquidati da Avatrade possono incontrare alcune lungaggini una volta arrivati presso gli istituti bancari, le carte di credito o i sistemi di pagamento elettronico. In questo caso per avere definitivamente i propri soldi possono volerci alcuni giorni in più.

Quali sono le differenze tra Avatrade e gli altri broker?

In questo caso vengono prese in considerazione le differenze riguardanti la verifica del conto oltre che le modalità di deposito e di prelievo.

Modalità di deposito di Avatrade:

  • Carta di credito
  • Bonifico bancario
  • Sistemi di pagamento elettronico (esclusi paesi UE e Australia)

Modalità di deposito altri broker:

  • Simili con alcune variazioni riguardanti le società di pagamento elettronico

Importo minimo per aprire un conto Avatrade:

  • 100 euro o 100 della valuta base del proprio conto. Se si effettua il deposito tramite carta di credito.
  • 500 euro o 500 della valuta base del proprio conto. Se il deposito è effettuato attraverso bonifico bancario.

Importo minimo per aprire un conto con altri broker:

  • Varia enormemente. Può partire da 50 euro ed arrivare fino a 1000 euro.

Documenti necessari per la verifica del conto Avatrade:

  • Copia a colori di un documento di identità.
  • Bolletta di un’utenza che indica nome, cognome e indirizzo dell’intestatario del conto.
  • In alcuni casi è richiesta una copia a colori della carta di credito.

Documenti necessari per la verifica di un conto con altri broker:

  • La documentazione richiesta dagli altri broker è molto simile. Fondamentale è verificare il nome, il cognome e l’indirizzo di chi apre un conto.

Giorni necessari per un prelievo con Avatrade:

  • Con Avatrade occorrono appena due giorni lavorativi

Giorni necessari per un prelievo con altri broker:

  • Altri broker possono impiegare fino ad otto giorni per processare una richiesta di prelievo fondi.

Risulta quindi evidente l’importanza che rappresenta per Avatrade l’affidabilità e la velocità nella gestione dei soldi dei propri clienti. Chi sceglie di investire con Avatrade sa che i propri soldi sono al sicuro e che le modalità con cui può prelevare i guadagni ottenuti con questo ottimo broker online sono semplici e rapide.

Notevole è infatti l’agilità con cui vengono processate le richieste di prelievo. Due giorni lavorativi (ed in alcuni casi appena uno) sono certamente un risultato notevole che fa spiccare Avatrade rispetto alla maggior parte dei broker online.

Aprire un conto reale online richiede per forza di cose delle verifiche che possono risultare fastidiose ad alcuni. Ovviamente però questo gioca a favore della serietà di questo broker che, per offrire un servizio serio ed affidabile, necessita di verificare correttamente l’identità dei propri clienti.

Inoltre le procedure per questo genere di verifica sono decisamente semplici, basta munirsi di una bolletta recente e di carta d’identità. Gli strumenti tecnici con i quali si possono caricare sul sito Avatrade questi dati personali sono poi a prova d’intrusione e garantiscono la totale correttezza della gestione della privacy del cliente.