Stili di Trading

Stili di trading

Introduzione

Qualunque trader, che si tratti di un trader alle prime armi oppure di un esperto di talento nel settore del forex, ha uno stile di trading unico. Non esistono due trader uguali, in quanto anche se vengono seguite le stesse regole e informazioni, è probabile che i risultati di trading differiscano.

Conoscere il proprio stile di trading

Il trading è la partecipazione attiva nei mercati finanziari, dove i singoli trader cercano di generare un profitto sui movimenti dei vari mercati finanziari.

Esistono, tuttavia, molti modi in cui i trader possono entrare e operare nei mercati e ogni trader ha il proprio metodo per raggiungere i propri obiettivi nel panorama finanziario internazionale. Conoscere il proprio stile di trading è di importanza fondamentale per avere successo. In questo articolo daremo uno sguardo più approfondito agli stili di trading più comuni adottati dai trader. Non esistono regole specifiche per indirizzare un trader in una delle seguenti categorie, per questo ti invitiamo a scegliere lo stile che più si adatta a te e alle tue esigenze e a goderti l’esperienza di trading.

Trading nel breve e medio termine

Il trading a breve termine, così come a medio termine, si riferisce al trading sul mercato azionario e dei future, dove la durata tra l’ingresso e l’uscita dal mercato (chiusura di una posizione) è breve, generalmente da alcuni minuti a qualche giorno. Il trading nel breve e medio termine può essere molto remunerativo, ma allo stesso tempo molto rischioso, dal momento che i mercati sono imprevedibili e variano sensibilmente sulla base di diversi fattori che ne influenzano l’andamento. Recentemente, il boom del bitcoin trade ha dato nuova vita agli investimenti a breve termine.

Conoscere il rischio e il potenziale profitto di ogni operazione ti aiuterà a far sì che la tua strategia abbia successo, oltre a permetterti di proteggerti contro gli eventi imprevedibili del mercato che, tuttavia, sono sempre in agguato. Identificare i parametri più opportuni per un’operazione a breve e medio termine di successo richiede la conoscenza di alcuni concetti di base.

I fondamentali del trading nel breve e medio termine:

  • Riconoscere il potenziale di mercato – Nel trade on line e’ importante capire la differenza tra un’opportunità di mercato e un mercato da evitare; a volte, è più saggio tenere al sicuro il proprio capitale che rischiare di perderlo su un mercato eccessivamente attivo. Tutto questo e’ possibile solo si vagliano le notizie finanziarie del giorno
  • Utilizzare diverse medie mobili – Si tratta del prezzo medio di un asset durante un periodo di tempo specifico (15, 20, 30, 50, 100 e 200 giorni), durante il quale è possibile capire se l’asset si sta muovendo lungo un trend al rialzo o al ribasso
  • Riconoscere pattern ciclici – Dal momento che i mercati tendono a seguire andamenti ciclici, tenere monitorati gli indici economici può essere d’aiuto per identificare il momento migliore per effettuare le proprie operazioni
  • Identificare i trend e i pattern di mercato – I trend possono svilupparsi nel giro di qualche giorno e studiandoli con attenzione è possibile identificare alcuni pattern con curve al rialzo o al ribasso. Vai alla ricerca del trend che l’asset sta seguendo e cavalca l’onda!
  • Gestire il rischio – Per ogni trader è di fondamentale importanza padroneggiare le tecniche per minimizzare il rischio e massimare i profitti. Utilizzando i tipi di ordine di ingresso (entry) e di stop loss disponibili sulla piattaforma non rischierai più del capitale disponibile sul tuo conto di trading.
  • Utilizzare l’analisi tecnica – È possibile valutare e studiare un asset utilizzando i prezzi e i pattern storici per prevedere cosa succederà allo strumento nel prossimo futuro
  • Utilizzare differenti tipologie di investimento, come il mirror trading e il copy trader

Nel trading a medio termine rimane valido quanto indicato sopra, con la sola differenza che i trader al dettaglio preferiscono mantenere le proprie posizioni aperte per uno o più giorni per trarre vantaggio dal quadro tecnico che caratterizza un dato asset..

Lungo termine

Alcuni trader mantengono le proprie posizioni aperte per lunghi periodi, che generalmente vanno da alcuni mesi fino ad alcuni anni, sulla base dello studio dei fattori fondamentali che influenzano i mercati. I trader di lungo termine necessitano di un maggior capitale sin dall’inizio, dal momento che gli investitori devono sopportare o comunque superare indenni una serie di oscillazioni di mercato durante il lungo periodo in cui la posizione rimane aperta. L’idea di base del trading nel lungo termine è quella di generare un profitto in modo graduale nel corso del tempo.

L’investimento su azioni rappresenta l’esempio classico di investimento a lungo termine. Le azioni infatti, non hanno volatilita’ ed il loro andamento e’ stabile e monitorabile.

Prendiamo ad esempio un colosso italiano: le azioni Ferrari. Come si puo’ facilemente immaginare, impostanto un investimento a lungo termine su di esse, difficilemente troveremo sorprese. Il tutto puo’ essere verificato attraverso l’allenamento sul proprio conto demo.

Per ironia, il tempo speso per aprire e mantenere aperta un’operazione con orizzonte temporale a lungo termine è molto meno di quello speso per le operazioni con orizzonte temporale di breve e medio periodo. Quest’ultime inoltre richiedono reazioni immediate in risposta ai trend di mercato, con un forte dispendio di energia. Data l’importanza di mettere in atto strategie di gestione del rischio, vediamo qui di seguito qualche spunto da tenere sempre a mente:

  • Utilizzare una leva ridotta – È importante negoziare volumi che rappresentano una piccola percentuale del proprio patrimonio, in questo modo è possibile sostenere una volatilità settimanale o giornaliera.
  • Tenere sempre a mente i costi di swap – Gli swap sono commissioni addebitate da tutti i broker onlineper mantenere aperte le posizioni durante la notte. Esistono casi in cui è possibile incorrere in swap positivi, ma nella maggior parte dei casi si tratta di swap negativi, per questo bisogna sempre considerare questa spesa.
  • Tempo vs. profitto potenziale – È importante considerare il tempo speso nel trading e valutare il rispettivo profitto potenziale. I trader di lungo termine dovrebbero impiegare capitali piuttosto considerevoli per far in modo che l’investimento ripaghi il tempo speso. L’errore più comune trai i trader di lungo termine è quello di non raggiungere il profitto prefissato, anche utilizzando la migliora strategia, e questo può succedere quando si utilizza una leva troppo bassa.
  • Informarsi sul calcolo della tobin tax e delle relative restrizioni.

Diamo ora uno sguardo alle sottocategorie di trader e alle strategie di trading più comunemente utilizzate:

Scalping

Si tratta di una strategia di day trading molto rapida, nella quale le posizioni vengono aperte e chiuse nel giro di secondi o minuti. I trader che fanno scalping acquistano e vendono molte posizioni, con l’obiettivo di generare un profitto sulla base dei più piccoli movimenti di prezzo intraday. Uno dei vantaggi dello scalping è che i trader non incorrono in spese extra per tenere aperte le posizioni durante la notte (commissioni di rollover).
I trader hanno obiettivi di profitto specifici e gli ordini di stop vengono utilizzati per gestire l’entrata e l’uscita dal mercato, dal momento che i trader che utilizzano questa strategia aprono diverse operazioni simultaneamente.

Data la natura rapida dello scalping, non esistono pattern né analisi, tuttavia, i trader utilizzano i grafici a 1-5 minuti per prendere le proprie decisioni in modo rapido.

Day Trading

Come dice la parola stessa il day trading indica l’acquisto e la vendita di asset nel corso della stessa giornata. Questa tipologia di trader genera i propri profitti tramite l’utilizzo della leva, che permette loro di gestire capitali più elevati e trarre vantaggio degli strumenti soggetti ad elevata liquidità anche a fronte di lievi oscillazioni di prezzo sui mercati. Il day trading rappresenta un’altra strategia dove non si incorre in commissioni di rollover, dal momento che tutte le operazioni vengono aperte e chiuse nella stessa giornata.

Dal momento che il day trading è rischioso ma offre elevati profitti, i trader che utilizzano questa strategia devono avere le idee chiare su due fattori importanti: la LIQUIDITÀ e la VOLATILITÀ. La liquidità dei mercati permette di entrare e uscire dalle operazioni al miglior prezzo. In che modo? Si prende in considerazione la differenza tra il prezzo ask e il prezzo bid (lo spread), un basso slippage e si opta per spread ridotti.
La volatilità è data dalla variazione del prezzo prevista durante il giorno (durante le ore di attività dei day trader). Maggiore è la volatilità, maggiore è anche il potenziale profitto, così come le potenziali perdite.

Le seguenti tecniche possono essere utili per migliorare come day trader:

  • Identificare possibili ingressi – I grafici a candela intraday, le quotazioni ECN e le notizie in tempo reale sono ottimi indicatori per entrare nei mercati al momento giusto
  • Identificare prezzi obiettivo –Identificare il prezzo obiettivo migliore per entrare nei mercati è fondamentale per assicurarsi di generare un profitto al momento della chiusura dell’operazione
  • Stop loss – Il trading in marginazione aumenta il rischio ed espone il trader a rapidi movimenti di prezzo. L’utilizzo degli ordini di stop loss limita le perdite su ogni operazione
  • Superare le probabilità – Valutare la propria performance seguendo con attenzione la propria strategia invece di inseguire a tutti i costi un profitto

Swing Trading

Lo swing trading si riferisce ad uno stile di trading che tende verso il trading fondamentale, in cui le posizioni vengono aperte e mantenute aperte per giorni o settimane. Ciò che rende l’operazione di natura più fondamentale è che lo swing trading incorpora le variazioni dei fondamentali nel corso di più giorni e mira a generare profitti sulla base delle variazioni di mercato nel medio termine. Mantenere le posizioni aperte durante la notte ha un costo, ma le posizioni possono essere tenute aperte per diverse settimane.

Gli swing trader solitamente si trovano a metà strada tra i day trader e i trend trader. I day trader aprono posizioni che durano da alcuni secondi a qualche ora, ma che non superano mai la giornata, mentre i trend trader preferiscono esaminare trend nel lungo termine studiando i trend fondamentali, che può richiedere settimane o mesi.

Gli swing trader in generale tengono aperte le posizioni da un minimo di qualche giorno ad un massimo di tre settimane e vanno alla ricerca di movimenti agli estremi di determinati intervalli all’interno di tali periodi di tempo. Questo stile di trading è particolarmente apprezzato dai trader principianti che si apprestano ad entrare sui mercati finanziari, ma offre un buon potenziale di profitto anche per trader avanzati o intermedi.

Trading di posizione

Il trading di posizione si addice ai trader che desiderano tenere aperte le proprie posizioni per periodi della durata di mesi o anni, che non prestano attenzione alle oscillazioni di mercato nel breve termine, in quanto investono nel lungo termine e credono che le piccole variazioni di mercato si compensino nel tempo. Il trading di posizione è esattamente l’opposto del day trading, dal momento che l’obiettivo è quello di generare profitti nel lungo periodo sulla base del movimento del trend, e non della variazione minima di prezzo nel breve termine. Questo stile e’ consigliato per chi vuole investire in eft.

Molti trader che utilizzano questa strategia tengono monitorati i grafici settimanali o mensili per avere un’idea di dove si trova l’asset scelto rispetto al suo trend. A tal proposito, l’analisi tecnica forex in tempo reale e l’ analisi fondamentale viene utilizzata per valutare i grafici di prezzo e l’attività di mercato. Mantenere le posizioni aperte da un giorno con l’altro comporta, anche in questo caso, spese di rollover.

Perche’ fare trading con AvaTrade?

Una volta apprezzate le caratteristiche dei diversi stili di trading, potrai testarli con uno dei nostri conti forex demo, per capire qual è il più adatto a te, totalmente senza rischi. Accedi ai migliori materiali formativi per accrescere le tue conoscenze dei mercati e ricevi il miglior supporto 24/5.Scopri perche’ AvaTrade e’ uno dei migliori broker italiani.

Ti offriamo molti strumenti di trading gratuiti, così quando deciderai di entrare nei mercati lo farai con sicurezza. Registrati ora su AvaTrade e fai trading anche tu con il broker migliore del settore.