Analisi fondamentale

Introduzione all’analisi fondamentale

Ci sono due approcci di base per analizzare il mercato durante le sedute di trading ed entrambi sono estremamente popolari tra i trader. Uno si chiama analisi tecnica, e mira a prevedere i cambiamenti di un certo mercato sulla base dell’andamento passato e delle tendenze e comportamenti del mercato. Un altro approccio è l’analisi fondamentale, che si concentra sugli eventi correnti, al fine di provare a prevedere l’andamento del mercato.

Con l’analisi fondamentale i trader studiano l’andamento generale dell’economia, concentrandosi principalmente sugli elementi rilevanti per le posizioni. La ricerca si concentrerà sugli eventi finanziari, anche quelli lontanamente correlati, ma che comunque possono influenzare l’andamento della posizione. Gli eventi politici, sociali e generali possono avere ripercussioni importanti sui mercati.

Perché fare l’analisi fondamentale

Questo tipo di analisi è ideale per i trader che desiderano approfondire il mondo della finanza. Ci vuole forse un po’ più di tempo rispetto a quanto alcuni trader sono disposti e possono investire, ma i risultati sono visibili se si fanno le cose per bene. Alla base di qualsiasi tipo di analisi è il desiderio di evitare sorprese che possano mettere a repentaglio il denaro del trader. Pertanto, maggiore sarà il grado di approfondimento e analisi della ricerca effettuata, minori saranno le chance di essere colti di sorpresa. Alcuni dei migliori trader che si collocano regolarmente sulla lista delle persone più ricche al mondo utilizzano l’analisi fondamentale, e questa non può che essere la strada da seguire.

Bisogna sottolineare che pur effettuando un’analisi fondamentale rigorosa e approfondita, non vi è garanzia che l’operazione abbia successo. La natura del trading, qualunque sia lo strumento di interesse, è la sua dipendenza da fattori che agiscono su scale più ampie, che possono portare a cambi repentini del mercato, talvolta entro solo pochi minuti, andando così a ribaltare le speculazioni effettuate e modificando il destino delle operazioni.

Come iniziare l’analisi fondamentale

Una volta deciso di voler avventurarsi nell’analisi fondamentale, consigliamo di iniziare a familiarizzare con le diverse informazioni disponibili inerenti lo strumenti su cui si intende fare trading. In particolare, è importante prendere in considerazione tutti gli eventi frequenti. Vi sono diverse fonti da cui è possibile ottenere notizie aggiornate giornalmente, oltre alle newsletter spesso offerte e ai dati disponibili dopo essersi autenticati.

Uno dei principali strumenti dell’analisi fondamentale da seguire è il calendario economico. Uno dei principali strumenti dell’analisi fondamentale da seguire è il calendario economico. È importante che i trader siano sempre informati sui prossimi eventi finanziari determinati da importanti player della scena finanziaria, come il Tesoro, le banche, ecc. Come sempre, è utile determinare quali eventi sono rilevanti per il mercato su cui si sta facendo trading e come prepararsi a tali eventi.

Per esemplificare quanto sia importante l’analisi fondamentale, possiamo prendere in considerazione il rapporto mensile sulla disoccupazione negli USA, chiamato non-farm payroll (NFP) o dato sui salariati extra agricoli. L’NFP tende ad influenzare l’andamento del dollaro, che può a sua volta comportare variazioni di prezzo di altri strumenti come oro, greggio e altro ancora. Prima che l’NFP venga annunciato dal Bureau of Labor Statistics, i trader speculano sul contenuto del rapporto, facendo dei calcoli sulle loro operazioni sulla base di tali speculazioni. Questa prende il nome di analisi fondamentale.

Per poter iniziare a effettuare l’analisi fondamentale, i trader dovranno trovare risorse che li guidino in questo tipo di analisi, al fine di cercare di migliorare le scelte di trading. Invitiamo a consultare il nostro blog, aggiornato su base quotidiana con dati importanti che interessano tutti gli strumenti.