Investire sulla Soia con i Contratti per Differenza

Trade Soybean CFDs with a leading broker at Avatrade.com

La soia è stata introdotta per la prima volta in Europa nel XVIII secolo e da allora si è fatta conoscere sempre di più come fonte di olio e di proteine in tutto il mondo. L’America produce il 55% della soia globale mentre ne esporta il 37% della stessa, dal momento che la soia è diventata un alimento diffuso in molti paesi.

I vantaggi del trading della soia con AvaTrade

Il mercato del trading della soia

La maggior parte della soia prodotta viene utilizzata per l’estrazione dell’olio, utilizzato a scopo gastronomico. La farina di semi di soia, che rimane come scarto dall’estrazione dell’olio, viene utilizzata in agricoltura per l’alimentazione del bestiame.

Le borse presso le quali la soia viene scambiata sia nel formato di mercato d’asta libero che in formato elettronico sono il gruppo CME (Chicago Mercantile Exchange (CME), e-CBOT), la National Commodity and Derivatives Exchange (NCDEX), il Mercado a Termino de Buenos Aires (MATba), la Dalian Commodity Exchange (DCE), la Brazilian Mercantile and Futures Exchange (BM&F), la Kansai Commodities Exchange (KANEX), e la Tokyo Grain Exchange (TGE). I semi di soia interi sono scambiati come materia prima anche su AvaTrade.


Specifiche del contratto:

  • Orari di trading della soia: 01:00-13:44 e 14:30-19:14 (GMT)
  • Margine: 3.00%
  • Spread over market: $1.00
  • Dimensione minima del lotto: 1
  • Dimensione del contratto: bushel (100)
  • Simboli ticker: Open Outcry S (CBOT) Elettronico: ZIS (eCBOT)
  • Simbolo MT4: SOYBEAN
  • Quotazione del prezzo: centesimi per bushel
  • Dimensione del tick: 0.25 centesimi per bushel

Il mercato della soia può essere estremamente volatile, ma allo stesso tempo può essere uno dei mercati più liquidi nel mercato dei future delle materie prime, seguito da quello del granoturco e del gas naturale.

Dalla soia si derivano due principali prodotti: l’olio di soia e la farina di soia, con i rispettivi prezzi bid ed ask che ne influenzano i prezzi dei future.

Nel negoziare la soia, molti trader utilizzano una strategia conosciuta come crush spread per tenere conto di questo fattore. La strategia permette loro di acquistare un contratto di farina di soia e di vendere un contratto di olio di soia, riducendo così la propria esposizione sul mercato e facendo azione di copertura sul proprio investimento.

Il nostro consiglio ai trader che fanno trading sulla soia è quello di tenere monitorati i grafici di prezzo giornalieri della soia, per identificare cambiamenti di mercato improvvisi e monitorare trend futuri.

Fattori che ne influenzano il prezzo

Essendo una materia prima “soft” o agricola, esistono diversi fattori che influenzano il prezzo della soia. Il rendimento annuale della maggior parte dei raccolti si basa sul meteo. Cattive condizioni climatiche prima della raccolta risulteranno in un calo dell’offerta e nell’aumento del prezzo della soia. Un altro fattore è rappresentato dalla ruggine asiatica della soia, un parassita che di recente ha ridotto la produzione e i raccolti.

I principali produttori della soia sono gli Stati Uniti, l’Argentina, la Cina e l’India. Questi paesi hanno in mano il 90% della produzione globale. Gli Stati Uniti sono il primo produttore, con una produzione di 108 milioni di tonnellate metriche, seguito dal Brasile con 86.8 milioni. L’Argentina segue al terzo posto con 53.4 milioni di tonnellate metriche. I paesi principali importatori sono la Cina che importa il 41% della produzione e l’Europa che invece importa il 22%.

A causa di una riduzione della domanda di prodotti della soia, conseguenza di un aumento della crescita della popolazione, dello sviluppo economico, ecc., la maggior parte del consumo della soia, circa il 75%, è destinato all’alimentazione dei bestiame. Dall’altro lato, l’interesse commerciale maggiore è sull’olio e sulle proteine prodotte dalla soia.

La composizione varia a seconda del clima e del luogo, ma anche in base ai processi di produzione utilizzati. L’Asia attualmente è il maggior consumatore di prodotti di soia destinati ai consumatori, dal momento che hanno sostituito la carne e il latte rispettivamente con il tofu e il latte di soia

Suggerimenti per il trading della soia

Dal momento che questa materia prima è altamente volatile, raccomandiamo ai trader di rimanere aggiornati sulle condizioni meteo e su altri fattori esterni di ogni paese che possono influenzare la produzione del raccolto. Queste influenze sono di natura periferica e non possono essere controllate, ma avranno un impatto diretto sul prezzo della soia.L' analisi tecnica trading, come ad esempio le medie mobili, sono raccomandati per acquisire una maggiore chiarezza circa il trend di ogni mercato. La domanda dipenderà spesso dalla mancanza di altri raccolti o di prodotti sostitutivi. Per esempio, se i prezzi della carne calano, potrebbe esserci un calo della domanda di prodotti legati alla soia; similarmente, se ci sono più cereali disponibili per il bestiame rispetto alla soia, si potrebbe verificare una diminuzione della domanda dei prodotti della soia.

Registrati ora e fai trading con oltre 250 strumenti, con un supporto 24/5.