197 views

Forex Update del 28 gennaio 2022

Forex Update del 28 gennaio 2022

La settimana valutaria è stata caratterizzata da una forza di dollaro contro le principali valute.

Il dollar index ha superato area 97, livello toccato in precedenza solo a maggio 2020.

Durante il FOMC il presidente della FED Powell ha ribadito il prossimo rialzo dei tassi di interesse nella riunione di Marzo 2022, non ha però fornito il timing dei prossimi rialzi e nemmeno la quantità.

Ha affermato anche che la riduzione del balance sheet partirà solo una volta iniziato il rialzo dei tassi;

le borse hanno reagito male alle dichiarazioni ed il dollaro statunitense è stato acquistato come valuta di rifugio anche rispetto a yen e svizzero ed allo stesso oro.

L’Eur/Usd raggiunge i minimi dell’anno in area 1.1140, livelli toccati l’ultima volta nel maggio 2020. Trend direzionale sul giornaliero al ribasso, con possibili inversioni di breve sopra la media a 50 in area 1.13.

Tra le valute in maggiore difficolta si segnala il dollaro della Nuova Zelanda in caduta libera contro le majors.

Da inizio anno la valuta più comprata rimane lo Zar.

Il suo valore è trainato dal rialzo del prezzo delle materie prime che esporta e da un tasso d’interesse appena portato al 4%

Ascoltiamo la nostra intervista su Class CNBC