ROCE

ROCE
ROCE-rendimento-del-capitale-impiegato

ROCE – Rendimento del capitale impiegato

Il rendimento del capitale impiegato (ROCE – Return on Capital Employed) è un importante indicatore finanziario che misura l’efficienza (o meglio la produttività) di un’impresa. Viene espresso in forma percentuale ed, in linea generale, all’aumentare del ROCE aumenta il reddito che un’azienda è in grado di generare a parità di capitale impiegato.

Ad esempio, se l’impresa Mario Rossi SPA ha un ROCE pari al 20% significa che se avessimo investito € 10,00 avremmo avuto un rendimento di € 2,00 al lordo delle tasse e delle spese per interessi.

Come si  calcola il ROCE?

La formula per calcolare il ROCE è la seguente:

roce-formula

L’EBIT (in italiano possiamo definirlo come Risultato ante oneri finanziari ed imposte) rappresenta il profitto di un’azienda detratte le spese di ammortamento ed i proventi ed oneri di gestione; per semplificare possiamo definirlo come il risultato operativo prima del pagamento di oneri e di imposte.

EBIT = Ricavi da vendite – Costi di produzione – Spese operative

Come si calcola il capitale impiegato?

Il capitale impiegato è dato dalla differenza tra il totale attivo di un’azienda ed il passivo corrente, secondo la formula:

Capitale impiegato = Attivo totale – Passività correnti

Per attivo totale si intendono tutti gli asset posseduti da una società ed includono ad esempio:

  • Capitale netto (conti correnti, crediti attivi, …)
  • Immobili
  • Mezzi di produzione (macchinari)
  • Beni immateriale (brevetti)

Per passività correnti si intendono i debiti estinguibili durante l’esercizio corrente e rientrano in questa categoria:

  • Debiti commerciali verso fornitori
  • Debiti con istituti bancari
  • Pagamento di obbligazioni emesse in precedenza

Dove si trova il capitale investito?

Il capitale che investiamo nelle società quotate viene utilizzato dalle stesse aziende per finanziarie l’acquisto di mezzi di produzione, le attività di ricerca e sviluppo e nelle attività di promozione e marketing.

Importanza del ROCE nelle scelte di investimento

In linea di massima, quando l’andamento del ROCE aumenta nel tempo, significa che l’azienda sta utilizzando sempre meglio il capitale messo a disposizione degli investitori aumentandone il rendimento. Per una società quotata in una borsa valori questo tenderà a tradursi in:

  • Aumento del valore nominale delle azioni
  • Possibile aumento dei dividendi

Come si calcola il ROI?

Il ROI (Return of investment) è uno dei possibili modi per mettere in relazione il profitto con il capitale impiegato al fine di verificare la bontà di un investimento. Maggiore è questo valore e più l’investimento è stato vantaggioso.

A differenza del ROCE che è riferito unicamente alla redditività di un’azienda da un punto di vista strettamente finanziario, il ROI è un indicatore più semplice da calcolare e nella sua forma più generica è definito come:

roi-formula

Nello specifico del trading possiamo scriverlo in questa forma:

roi-formula-trading

Facciamo un esempio con un CFD azionario, quale ad esempio Siemens (Simbolo MT4/5: _SIEMENS) ed ipotizziamo la situazione seguente:

  • Comprare 10 azioni ad un prezzo di € 150
  • Chiudere l’operazione dopo 4 giorni ad un prezzo di € 155
  • Nel periodo non siano stati emessi dividendi
  • La leva finanziaria con cui stiamo operando sia pari a 5 (che significa che il margine richiesto è del 20%)

Avremmo una situazione di questo tipo:

  • Profitto = (155 – 150) X 10 = 50
  • Dividendi = 0
  • Commissioni = 0
  • Spread = 2,18
  • Interessi overnight = 0,96
  • Costo dell’investimento = 150 * 10 * 20% = 300
roi-formula-esempio

L’esempio appena esposto è riferito ad una singola operazione, ma normalmente si prende in considerazione un arco di tempo predefinito quale un trimestre od un anno.

Differenze tra ROI e tasso di rendimento

In un articolo precedente abbiamo già parlato del tasso di rendimento come indicatore di performance di un investimento. Pur presentando evidenti analogie, possiamo considerare il ROI come una forma più specifica e più completa del tasso di rendimento in quanto prende in considerazione anche le spese e le commissioni legate ad un investimento.