Il Prodotto interno lordo

Il Prodotto interno lordo

Il Prodotto interno lordo - PIL

Nel 21 ° secolo, il potere di un paese non è misurato dalle sue forze armate o dalla sua popolazione, ma dalla sua forza economica. Utilizzando gli investimenti e le attività di import-export come strumenti, i paesi possono acquisire influenza e controllare le economie dei loro rivali e alleati.

Questo potere viene acquisito raggiungendo l’indipendenza economica mediante una produzione robusta. Più un paese produce, più valore crea. Il valore totale della produzione economica di un paese viene misurato utilizzando il prodotto interno lordo, che riflette la stabilità, l’affidabilità e la crescita delle attività economiche nel paese.

Cos’è il prodotto interno lordo?

Il prodotto interno lordo (PIL) è il valore totale dei beni e servizi prodotti in un paese. Viene calcolato periodicamente, su base trimestrale o annuale, per misurare come cambia nel tempo il valore economico delle attività produttive locali.

I dati positivi del PIL indicano l’espansione dell’economia mentre i dati in calo indicano che l’economia si sta restringendo. Se la variazione periodica del PIL è negativa per due periodi consecutivi, potrebbe iniziare a suonare il campanello d’allarme in quanto sarebbe considerato un segnale di recessione economica.

Il PIL è un indicatore in ritardo , il che significa che viene calcolato solo al termine del periodo di concentrazione. Pertanto, non tiene conto del cambiamento economico in tempo reale, ma solo in retrospettiva. 

Poiché misura la variazione del valore economico aggregato in un periodo relativamente ampio, il PIL è spesso considerato l’ indicatore economico di riferimento della salute e della crescita economica di un paese.

La versione moderna del PIL è stata introdotta nel 1934 da Simon Kuznets, premio Nobel per l’economia. La formula del PIL di Kuznets include le attività economiche native e straniere entro i confini del paese, ma esclude le entità native situate all’estero.

Sotto questo aspetto, il PIL differisce dalle misure del valore economico  del prodotto nazionale lordo (PNL) basato sulla produzione e sul reddito nazionale lordo (RNL) , queste misure includono tutte le entità economiche native, sia nazionali che estere, ed escludono le entità straniere che operano all’interno del paese.

In generale, il PIL si basa su quattro elementi chiave: consumi privati ​​e pubblici, investimenti privati ​​e pubblici, spesa pubblica e bilancia delle attività commerciali estere. Sulla base di queste informazioni, l’agenzia nazionale di statistica di ogni paese calcola il PIL e pubblica un rapporto periodico che include:

  • I dati grezzi, noti come dati aggiustati per l’inflazione del PIL nominale , noti come PIL reale  
  • variazione periodica delle percentuali, nota come tasso di crescita del PIL 
  • La distribuzione alla popolazione, nota come PIL pro capite 

Primi 10 paesi per PIL nominale pro capite

Nazione   PIL nominale pro capite
  Lussemburgo   $ 113.196
  Svizzera   $ 83.716
  Macao   $ 81.151
  Norvegia   $ 77.975
  Irlanda   $ 77.771
  Qatar   $ 69.687
  Islanda   $ 67.037
  stati Uniti   $ 65.111
  Singapore   $ 63.987
  Danimarca   $ 59.795

Come calcolare il prodotto interno lordo?

Il PIL misura il valore di tutti i beni e servizi prodotti per la vendita in un paese specifico. Esistono tre approcci principali per calcolare il prodotto interno lordo, sebbene producano tutti le stesse cifre indipendentemente dalla formula. Questi si basano su spesa, produzione e reddito.

PIL basato sulla spesa

L’approccio della spesa al PIL prende in considerazione le attività di consumo dei cittadini, delle imprese private, del governo e la differenza tra i dati di esportazione e importazione.

PIL (E) = C + I + G + Nx

  • C – Spesa dei consumatori: l’ammontare della spesa dei consumatori locali, che rappresenta oltre i due terzi del PIL e fa della fiducia dei consumatori un importante fattore predittivo di crescita.  
  • I – Investimenti: l’ammontare degli investimenti nazionali da parte di società private, che mostrano fiducia nella crescita delle imprese locali , investendo in attività imprenditoriali e occupazione.
  • G – Spesa pubblica: l’ammontare della spesa del governo in infrastrutture e industria, indicante il livello di domanda di base per l’economia.
  • Nx: Bilancia commerciale netta : la differenza tra esportazioni e importazioni, che rivela il valore ottenuto dalla vendita di prodotti locali all’estero, meno il valore delle speso per le economie estere.

PIL basato sulla produzione

A differenza della formula della spesa, che si basa sui dati delle vendite lorde, l’approccio della produzione al PIL si basa sul valore netto.

PIL (P) = Somma di tutta la produzione – Somma dei costi di input intermedi

  • Somma di tutta la produzione: il valore totale dei beni e servizi prodotti
  • Somma dei costi di input intermedi: il valore totale dei costi per produrre beni e servizi 

PIL basato sul reddito

Il PIL basato sul reddito può essere considerato come una combinazione di approcci di spesa e produzione. Comprende un’ampia gamma di voci dal reddito salariale dei dipendenti e profitti delle imprese alle tasse governative e ai rendimenti degli interessi.

PIL (I) = Reddito nazionale totale + Imposte + Deprezzamento + Nx

  • Reddito nazionale totale: include un’ampia gamma di voci come stipendi, profitti aziendali, tasse governative e interessi sui rendimenti.
  • Imposte: diverse imposte dirette e indirette come le tasse sugli immobili e le imposte sul reddito.
  • Ammortamento: il capitale di riserva delle aziende per sostituire strumenti di business usurati.
  • Nx: come nell’approccio della spesa, la differenza totale tra esportazioni e importazioni.

PIL nominale vs. PIL reale

I prezzi dei beni e dei servizi inclusi nel calcolo del PIL possono fluttuare a causa di molti fattori ma principalmente per l’inflazione. Per stabilire se i prezzi stanno cambiando a causa delle effettive attività commerciali o dell’inflazione, sono state create due misure:

  • PIL nominale: basato sui prezzi correnti di mercato, senza tenere conto dell’inflazione o della deflazione.
  • PIL reale: basato sul PIL nominale, corretto dall’inflazione. 

PIL reale = (PIL nominale) / (deflatore del PIL)

Il PIL reale corretto dall’inflazione viene calcolato dividendo il PIL nominale per avere un riferimento di inflazione, noto come deflatore del PIL. Il deflatore del PIL calcola il tasso di inflazione di un anno base (ad esempio, l’anno precedente) trovando il rapporto tra il PIL nominale dell’anno base e il PIL reale.  

Deflatore del PIL = [(PIL nominale dell’anno base) / (PIL reale dell’anno base)] x 100

Il valore del deflatore del PIL viene utilizzato per regolare il PIL nominale dell’anno in corso per trovare qual è il valore economico totale effettivo, tenendo conto delle variazioni dei prezzi dovute all’inflazione. Il PIL reale viene utilizzato per i confronti da un anno all’altro, mentre i trimestri dello stesso anno vengono confrontati con il PIL nominale.

PIL nazionale vs. PIL pro capite

Il PIL nazionale riflette il valore economico totale creato dall’intera nazione. Tuttavia, il modo in cui questo valore riflette la vita quotidiana dei cittadini dipende dalle dimensioni della popolazione. Questo è noto come PIL pro capite. 

Il PIL pro capite misura il tenore di vita medio in un paese distribuendo il valore economico nazionale alla dimensione della popolazione.

Dividendo il PIL nazionale per la popolazione, troviamo il valore economico che ogni cittadino dovrebbe ottenere in media. Il PIL annuo pro capite indica il guadagno medio annuo di un cittadino, mentre il rapporto trimestrale lo indicherebbe per il rispettivo trimestre.

Un PIL nazionale elevato potrebbe mostrare un paese economicamente forte; tuttavia, se la popolazione è numerosa, ogni cittadino ne accumulerebbe solo una piccola parte e il tenore di vita effettivo sarebbe scarso.

Ad esempio, l’India ha un PIL nazionale di $ 2,72 trilioni; ma, se distribuito a 1,35 miliardi di persone, ogni persona riceve circa $ 2.000.

D’altra parte, il PIL nazionale del Lussemburgo è di soli $ 70,89 miliardi, ma ciascuno dei suoi 600.000 cittadini gode in media di circa $ 116.000 all’anno.

Come fare trading con i rilasci di dati sul prodotto interno lordo?

In qualità di principale indicatore economico della salute e della crescita economica di un paese, i rapporti sul prodotto interno lordo hanno una forte influenza sul sentiment del mercato nei confronti delle attività di un paese e spesso scuotono i mercati con alta volatilità su larga scala. Questa volatilità può durare per ore, soprattutto quando i risultati si discostano notevolmente dalle previsioni degli analisti.

Il PIL è considerato una parte importante dell’analisi fondamentale e contrassegnato come “ad alto impatto” nei calendari economici. A differenza dei dati specifici del settore come i rapporti sull’occupazione o sulla produzione, che spostano il capitale dalla valuta ai mercati azionari , i risultati del PIL possono aumentare o esercitare pressioni su tutti gli elementi finanziari del paese. Diciamo che gli Stati Uniti dovrebbero pubblicare un rapporto trimestrale sul PIL. Se i risultati sono:

  • Meglio del previsto: l’economia è in espansione, gli investitori acquisiscono fiducia, le attività americane come USD, azioni Amazon e contratti su indici S&P 500 guadagnano valore. 
  • Peggio del previsto: l’economia si sta restringendo, potrebbe verificarsi una recessione, il sentimento di rischio elevato nel mercato fa sì che gli asset americani perdano valore su tutta la linea.

L’entità e la velocità della volatilità creata dopo il rilascio del PIL possono creare molte opportunità ad alto rischio e ad alto rendimento. Pertanto, emerge come un evento di mercato importante da considerare quando si fa trading aiutandosi con le  notizie finanziarie.

Rapporti chiave sul prodotto interno lordo nel mondo

I rapporti sul PIL delle principali potenze economiche sono monitorati da vicino a causa del loro impatto sull’economia globale. Di seguito ecco esposte ulteriori informazioni sulle principali versioni dei dati sul PIL:

Stati Uniti d’America

Unione Europea

  • Regione : Europa
  • Data di rilascio : trimestrale e annuale
  • Agenzia emittente : Eurostat
  • Attività interessate : EUR; EuroStoxx50 ; DAX 30 , CAC 40 ; titoli di stato dei membri dell’UE

UK

  • Regione : Europa
  • Data di rilascio : mensile, trimestrale e annuale
  • Agenzia emittente : statistiche nazionali
  • Attività interessate : GBP, EUR; Azioni britanniche; FTSE 100 ; Gilts del Regno Unito

Canada

  • Regione : Nord America
  • Data di rilascio : mensile, trimestrale e annuale
  • Agenzia emittente : Statistics Canada
  • Risorse interessate : CAD ; Azioni canadesi; S & P / TSX; Obbligazioni negoziabili canadesi; Olio crudo 

Giappone

  • Regione : Asia
  • Data di rilascio : trimestrale e annuale
  • Agenzia emittente : The Statistics Bureau of Japan
  • Attività interessate : JPY; Azioni giapponesi; Nikkei 225 ; Titoli di stato giapponesi

Cina

  • Regione : Asia
  • Data di rilascio : trimestrale e annuale
  • Agenzia emittente : National Bureau of Statistics
  • Asset interessati: CNY, AUD, NZD; Azioni cinesi; China A50 ; Titoli di stato cinesi 

Australia

  • Regione : Oceania, Asia
  • Data di rilascio : trimestrale e annuale
  • Agenzia emittente : Australian Bureau of Statistics
  • Asset interessati : AUD, NZD; Azioni e obbligazioni australiane e neozelandesi; Indice ASX 200

Preparati per il prossimo rapporto sul PIL con AvaTrade

In qualità di principale motore del mercato, i rilasci del prodotto interno lordo provocano ampie fluttuazioni dei prezzi degli asset interessati. Utilizzando le risorse di AvaTrade per analizzare i mercati e  potenti strumenti per gestire il rischio, possiamo fare trading con i rapporti sul PIL con fiducia.

  • Calendario economico: il calendario economico di AvaTrade include i dettagli di tutti i rilasci del PIL dei principali paesi.   
  • Una vasta gamma di risorse: i Questi rapporti influiscono sulle risorse chiave; puoi negoziare tutte le coppie di valute, azioni e indici influenzati dal PIL con una leva elevata e spread bassi . 
  • Trada CFD Long & Short: indipendentemente dal fatto che il dato del PIL sia positivo o negativo, possiamo negoziare CFD per beneficiare sia dell’aumento che del calo dei prezzi senza dover acquistare le attività fisicamente! Non si applicano restrizioni sulla vendita allo
  • AvaProtect: i rilasci del PIL sono altamente volatili e rischiosi, ma AvaProtect ci consente di gestire facilmente il nostro rischio coprendo le nostre posizioni direttamente sulla piattaforma di trading

Ora che sai cos’è il prodotto interno lordo e come  essoinfluisce sui mercati Forex . Trasforma la tua conoscenza in potere. Cosa fare dopo? Controlla il calendario economico per vedere quando è previsto il prossimo rapporto sul PIL.

Vedi un’opportunità di trading? Apri un account adesso!