Market Cycle significato

Market Cycle significato
What is a Market Cycle

Sebbene i prezzi delle attività finanziarie sembarano muoversi in modo casuale, l’analisi tecnica mostra che i mercati si muovono con una certa ciclicità.

I mercati sono principalmente guidati dalle transazioni effettuate dai grandi investitori istituzionali e, per operare con successo, i singoli trader dovrebbero osservare da vicino questi movimenti di mercato, ovvero la ciclicità del mercato.

I cicli di mercato sono suddivisi in quattro fasi distinte:

  • Espansione / Recupero
  • Picco / Markup
  • Contrazione / Recessione
  • Depressione / Markdown

Abbattere le fasi del ciclo di mercato

Come accennato in precedenza, i cicli di mercato hanno quattro fasi, molto simili ai cicli economici. Queste fasi includono quanto segue:

  1. Espansione / Recupero: l’ espansione si verifica come risultato della crescita economica e porta a un mercato rialzista quando gli investitori cercano di acquistare. Se un’economia è ben gestita, può durare per anni.
  2. Picco / Markup: la pressione all’acquisto raggiunge il suo punto più alto e segna il passaggio alla fase di contrazione poiché i principali investitori non vogliono più acquistare asset ad alto prezzo.
  3. Contrazione / Recessione: la fase di distribuzione del ciclo segna un indebolimento del mercato, che inizia al massimo e termina al minimo. Questo è il periodo che gli economisti chiamano recessione del mercato.
  4. Depressione/ Markdown: a questo punto, il mercato è sprofondato al punto più basso possibile e inizia la transizione verso la fase di espansione.

Quali sono i driver dei Market Cycle?

Ci sono diverse ragioni per i cicli naturali nei mercati finanziari. I principali tra questi sono fattori macroeconomici tra cui inflazione, tassi di interesse, tassi di crescita economica e livelli di disoccupazione.

Un calo dei tassi di interesse normalmente farà salire i mercati in quanto sono percepiti come indicatori di crescita economica. D’altra parte, un aumento dell’inflazione è spesso un indice di un imminente aumento dei tassi di interesse, responsable di una contrazione del mercato e un rallentamento della crescita economica.

Gli alti livelli di disoccupazione prefigurano anche un rallentamento economico, con un calo della disoccupazione che indica crescita imminente per gli investitori.

Anche l’andamento del mercato gioca un ruolo importante nel determinare il susseguirsi dei cicli di mercato. A causa di una serie di fattori, potrebbe verificarsi un periodo di picco in cui gli investitori si affrettano ad acquistare asset specifici, nonché periodi in cui l’instabilità prende il sopravvento sul mercato, inducendo gli investitori a vendere in grandi quantità.

Esempi di Market Cycle

Nel corso della storia del trading finanziario , ci sono esempi di cicli del mercato. Ad esempio, il massiccio picco della spesa e della produttività, innescato dall’aumento della generazione del baby boom (incremento massiccio delle nascite), ha causato un aumento dei mercati negli anni ’90. Inoltre, le nuove tecnologie, come Internet, hanno svolto la loro parte insieme a un elevato livello di indebitamento dovuto ai bassi tassi di interesse.

Quando i tassi di interesse sono aumentati di sei volte all’inizio del secolo, la bolla delle dot-com è esplosa, questo ha innescato una mini-recessione e un mercato ribassista. Un aumento del mercato è stato rapidamente seguito dalla bolla immobiliare del 2007 e dal successivo crollo del mercato. Ciò ha poi portato a un breve rally, alla bolla delle attività e ai tassi di interesse elevati, che sono attualmente prevalenti nel mercato di oggi.

Ora che sai tutto questo, come pensi si muoverà il mercato?

Come i cicli di mercato influenzano la valutazione degli asset

Tutti i trader esperti hanno strategie che utilizzano per trarre vantaggio dall’azione dei prezzi corrente. Molti trader utilizzano il principio delle onde di Elliott quando effettuano i loro scambi. Si trata di una forma di analisi tecnica utilizzata per studiare i cicli dei mercati finanziari.

I trader prevedono le tendenze del mercato identificando alti e bassi nei prezzi degli asset, estremi dei prezzi e altri fattori. Questo concetto di analisi delle onde si basa sul principio per il quale “ogni azione crea una reazione uguale e contraria”.

Ciò significa che se il prezzo di un asset sale o scende, sarà seguito da un movimento contrario. Questa azione sui prezzi è suddivisa in tendenze, che mostrano la direzione principale del prezzo dell’asset, e correzioni, che di solito si muovono contro questa tendenza. 

Parole finali

Comprendere i Market Cycle è importante per i trader di tutto il mondo perché consente loro di ottenere i massimi profitti dal trading di azioni , criptovalute, materie prime e mercati valutari. Ciò è ancora più importante per i trader di derivati , come i CFD , che cercano di trarre profitto dalle varie azioni di prezzo sia positive che negative, che sono caratteristiche dei cicli di mercato. 

Market Cycle FAQs

  • I cicli di mercato hanno sempre la stessa durata?

    La durata dei cicli di mercato è tipicamente simile, ma può divergere fino a 1/6 rispetto alla media ed essere comunque considerata valida. La fine di un ciclo è l’alba del nuovo, e se si è in grado di comprendere in che punto si trova il mercato può essere possibile prevedere le future mosse che compirà. I cicli di mercato hanno dimostrato più volte la loro ripetitività, e alcuni analisti in Giappone hanno individuato modelli che risalgono al 1695.

     
  • Quanto dura un ciclo di mercato?

    Un ciclo di mercato può durare da diverse settimane a diversi anni, a seconda del mercato in questione e dei fattori economici esterni fondamentali. La sua durata però può anche dipendere dal tuo stile di trading, infatti un day trader può osservare diversi cicli in una singola settimana con grafici 15 minuti, mentre uno swing trader potrebbe non vederne uno completo per diverse settimane. Nei mercati immobiliari i cicli possono perfino durare più di un decennio.

     
  • Quali sono gli indicatori del ciclo di mercato?

    Fra questi ricordiamo il Commodity Channel Index (CCI) e il Detrend Price Oscillator (DPO). Entrambi sono indicatori utili per analizzare la natura ciclica degli asset. Sebbene il CCI sia stato sviluppato pensando specificamente ai mercati delle materie prime, è altrettanto utile per analizzare azioni e valute. Il DPO rimuove la correlazione tra il trend e l’azione di prezzo per facilitare l’individuazione dei massimi e minimi ciclici e la durata del ciclo, nonché i livelli di overbought e oversold.

     

Vedi un’opportunità di trading? Apri un account adesso!