L’indicatore Ichimoku

ichimoku

Aspetti tecnici e operativi

Ichimoku Kinko Hyo (IKH) è un indicatore tecnico che mostra i livelli di tendenza dei prezzi e determina le future aree di supporto e resistenza. E’ quindi uno degli indicatori più utilizzati per verificare la presenza di segnali di acquisto e di vendita. La sua caratteristica più peculiare è di essere particolarmente “invasivo” occupando una vasta area della superfice del grafico e di fornire una serie di informazioni che normalmente richiederebbero l’utilizzo di più indicatori.

Il termine, così esotico, deriva dalle parole giapponesi Ichimoku che si traduce in “uno sguardo”, Kinko che significa “equilibrio” ed infine Hyo che indica invece un “grafico”; possiamo sintetizzare il tutto in “Uno sguardo a un grafico in equilibrio”.

Componenti dell’indicatore

L’indicatore Ichimoku è composto da quattro diverse linee/aree come potete vedere dall’immagine sottostante.

L’indicatore Ichimoku
  1. La Kijun Sen: di colore azzurro, detta anche linea standard o linea base, viene calcolata facendo la media del massimo più alto e del minimo più basso degli ultimi ventisei periodi.
  2. La Tenkan Sen: (linea rossa) questa è anche conosciuta come la linea di svolta e deriva dalla media del massimo più alto e del minimo più basso degli ultimi nove periodi.
  3. La Chikou Span: (linea verde) questa è semplicemente il prezzo di chiusura attuale tracciato ventisei periodi indietro.
  4. L’area chiamata Senkou Span (la cosiddetta nuvola di colore arancione) che viene definita dalla media delle linee Kijun e Tenkan traslate sul grafico con ventisei periodi in anticipo.

Verifica della direzionalità del mercato

Uno degli utilizzi della Tenkan Sen è di verificare la direzionalità del mercato; quando la linea rossa è stabile significa che il mercato si trova in una fase laterale, quando invece si assiste ad un incremento o ad un decremento vuole dire che si è in presenza di un trend rialzista o ribassista.

Segnali di acquisto e di vendita

L’indicatore Ichimoku viene spesso utilizzato anche per fornire segnali di ingresso a mercato; la strategia più classica è la seguente:

  • Acquistare quando la Tenkan Sen (la linea rossa) incrocia dal basso verso l’alto la Kijun Sen (la linea blu);
  • Al contrario vendere quando la Tenkan Sen incrocia dall’alto verso il basso la Kijun Sen.

Altri segnali operativi sono forniti dalla relazione tra il prezzo di chiusura e la Chikou Sen (la linea verde):

  • Entrare long quando il prezzo incrocia dal basso verso l’alto la Chikou Sen;
  • Entrare short quando viceversa l’incrocio avviene dall’alto verso il basso.

Definizioni dei livelli di supporto e di resistenza

Un’altra importante caratteristica dell’indicatore è quella di indicare chiaramente i livelli di supporto e di resistenza. E’ sufficiente verificare il movimento del prezzo rispetto alla nuvola Senkou; nel dettaglio:

  • Se il prezzo si trova sopra la nuvola il primo livello di supporto è dato dal segmento superiore della nuvola, mentre il secondo livello di supporto è dato da quello inferiore;
  • In caso il prezzo sia al di sotto della nuvola dobbiamo considerare come prima resistenza il segmento inferiore, mentre la seconda resistenza è costituita dalla parte superiore della nuvola.

Ichimoku Kinko Hyo a 360g.

E’indubbio che nel trading l’approccio tecnico sia allo stesso livello di importanza di quello fondamentale, occorre dunque avere una conoscenza dettagliata dei maggiori indicatori, non solo per capire come vengono calcolati, ma soprattutto per capire quando e come applicarli.

La strategia delle Ichimoku Kinko Hyo è una tra le più affascinanti e concrete tecniche di trading usate da trader professionisti per avere dei segnali profittevoli sui mercati non solo del Forex ma anche sull’azionario, indici, materie prime e cripto valute.

Questo strumento tecnico è nato in Giappone; non è sicuramente tra gli indicatori più diffusi, ma non per questo significa che possa essere meno efficiente, anzi tutt’altro. Prima di applicarlo ad una strategia di mercato è interessante capire come è nato e si è sviluppato.

Con Ichimoku Kinko Hyo ci si riferisce ad una tecnica di analisi dei grafici fatta per incrementare le capacità predittive dei prezzi rispetto ad altre tecniche più elementari. Questo “Indicatore” è stato creato e sviluppato dal trader giapponese Goichi Hosoda intorno agli anni ‘30, da un punto di vista tecnico è riconducibile alla stessa famiglia dell’indicatore ADX e di quello Parabolic SAR.

Occorre far notare che di norma all’interno delle piattaforme di trading on line, le cosiddette “nuvole di Ichimoku” vengano in modo forzato raggruppate nella categoria degli “Indicatori”. Le nuvole sono una derivazione di incroci di più medie mobili, quindi fanno parte di una famiglia di strategie tra le più usate e care a tutti i trader e di facile interpretazione ed applicazione, diremmo quasi la prima strategia che ci insegnano.

L’indicatore Ichimoku Kinko Hyo e la strategia dal cui nome ne deriva, ha la peculiarità di risolvere almeno in parte il problema classico e nevralgico delle medie mobili che molto spesso danno un segnale quando ormai è troppo tardi ed il punto di entrata è già scappato su altri prezzi.

Dopo un lungo periodo di elaborazione finalmente arrivò una pubblicazione negli anni ’60 prendendo il nome dal suo creatore, il giornalista Ichimoku Sanjin. Questo indicatore negli Stati Uniti ed in Europa è giunto solo durante gli anni ’90, dopo un lungo periodo di prove e di test, essendo il suo testo originale in giapponese, si dice che non possa essere compreso fino in fondo da altre lingue nella sua completezza e chiarezza; il testo originale di Sanjiin, si racconta con tono misterioso che sia depositato al sicuro nei sotterranei della Banca Centrale del Giappone (la BOJ).

Resta il fatto che questo indicatore ai nostri giorni è entrato in tutte le piattaforme dei migliori broker.