Helicopter Money

helicopter-money

Definizione di Helicopter Money

Con il termine Helicopter Money si intendono tutte quelle politiche volte al trasferimento diretto di denaro nelle tasche dei cittadini nella speranza di rilanciare un’economia in recessione quando neanche tassi di interesse vicini allo zero sono in grado di fornire uno stimolo.

Fu il celebre economista statunitense Milton Friedman nel 1969 ha introdurre questo concetto facendo riferimento ad un elicottero che avrebbe dovuto lanciare banconote dal cielo.

di spesa dei cittadini questa poi si tradurrà in un aumento della domanda di beni e servizi.

I pericoli legati all’utilizzo dell’Helicopter Money consistono nel rischio di iperinflazione e di una svalutazione della moneta. Inoltre se la domanda di beni e servizi si rivolgesse all’estero verrebbe a formarsi uno squilibrio della bilancia commerciale.

Helicopter money un confronto con il quantitative easing

L’helicopter money è una tecnica alternativa alla strategia del quantitative easing (QE). Come detto,tutte e due le strategie hanno il fine di stimolare i consumi per aumentare il livello dei prezzi attraverso l’inflazione.

Mentre l’helicopter money incrementa la quantità di moneta in circolazione per mezzo della distribuzione di grosse quantità di denaro tra i cittadini, il Quantitative Easing incrementa la disponibilità per mezzo l’acquisto di titoli di stato o altri titoli finanziari per spingere la crescita economica.

Un esempio di helicopter money

Uno Stato con una crescita bassa se non a dir poco nulla, potrebbe valutare un helicopter drop. Il Giappone, per esempio, nel 2016 ha cercato di utilizzarlo per spingere la crescita economica del suo stato.

A fronte di questa possibile scelta i mercati finanziari non si sono fatti aspettare e sin da subito hanno manifestato preoccupazione nell’ottica di una drastica scelta di questo tipo; il timore era quello di una iperinflazione e la svalutazione eccessiva della valuta.

A fronte di questo pericolo la Banca del Giappone (BOJ) ha optato invece per un piano alternativo per incrementare la massa di moneta in circolazione: ha concordato diversi patti per l’acquisto di titoli di stato ed altri strumenti finanziari, investendo masse enormi di denaro pubblico in infrastrutture e nello stesso tempo ha innalzato la spesa pubblica fornendo sussidi alle famiglie con una soglia di reddito bassa.

I vantaggi dell’helicopter money

L’helicopter money non deriva dall’utilizzo di obbligazioni e prestiti per rilanciare l’economia, quindi non incrementa il debito e i tassi di interesse tendono a rimanere invariati. Di norma l’helicopter money spinge la spesa e la l’aumento dell’indotto economico in modo più efficace del quantitative easing perché aumenta la domanda di beni e servizi, in maniera repentina e considerevole.

D’altronde un aumento di liquidità connesso al debito contratto da uno Stato può essere negativo e ritorsivo in quanto il debito prima o poi dovrà essere saldato cash o con ulteriori debiti a cui potrebbero aggiungersi degli interessi composti, non è come con un incremento diretto di liquidità che possa immediatamente spingere in avanti il timone dell’economia.

I contro dell’helicopter money

Questo tipo di procedura rispetto al quantitative easing, è una strategia non reversibile ed in parecchi credono che non sia una manovra corretta e sostenibile per mandare avanti ed accelerare l’economia di un paese.

La banca centrale di uno stato stabilisce i propri tassi di interesse per andare a colpire degli obiettivi al fine di spingere la crescita economica. In opposizione un helicopter drop non consente alla banca centrale di fruire dei tassi di interesse per tagliare dei costi, in quanto la liquidità non è rappresentata da un asset specifico, ma è lo strumento è distribuito direttamente nelle mani dei cittadini.

Questa pratica però potrebbe portare all’iperinflazione e problemi alla politica monetaria della banca centrale e quindi alle finanze pubbliche ma anche private.

Uno dei maggiori timori è che si possa innescare un meccanismo di svalutazione della moneta locale incontrollabile e poi impossibile da poter arginare con manovre sui tassi.

Maggiore è la moneta coniata e messa nelle mani del popolo, maggiore è il pericolo di che questa si svaluti e perda anche il proprio potere di acquisto nei confronti anche di altre valute. Ne deriva che in primis i grossi investitori e poi anche gli speculatori non sono incentivati a credere e quindi a comprare più questa valuta nazionale.

Con AvaTrade puoi negoziare sul Forex con oltre 40 tassi di cambio 24 ore su 24, 5 giorni su 5; è possibile tradare anche sui maggiori titoli di stato / bond delle principali economie dei maggiori paesi.