High Frequency Trading

high-frequency-trading

Il trading ad alta frequenza (High Frequency Trading) indica una tipologia di trading che prevede l’apertura e la chiusura di posizioni in un arco di tempo estremamente ridotto che può variare da pochi secondi fino a delle frazioni di secondo.

Queste modalità sono rese possibili dal fatto che le negoziazioni dei vari strumenti finanziari avviene oggi quasi esclusivamente attraverso piattaforme telematiche.

L’aumento delle capacità di calcolo dei nuovi computer unitamente all’aumento della velocità di trasmissione delle reti di telecomunicazioni consente agli ordini di essere elaborati con una latenza estremamente ridotta. Per latenza, nel campo del trading, intendiamo il tempo che trascorre tra la richiesta di apertura, chiusura o modifica di una posizione e la sua effettiva esecuzione.

Il vantaggio principale di operare con tecniche HFT consiste nel potere adottare tecniche di scalping tramite le quali si può guadagnare anche da piccolissime variazioni di prezzo. In tal modo il numero delle operazioni eseguite aumenta considerevolmente.

Ruolo del software nell’High Frequency Trading

Il trading ad alta frequenza non deriva dall’attività manuale di un trader ma viene realizzato tramite software specializzati (trading system) che analizzano la situazione generale dei mercati per selezionare asset specifici su cui operare.

Una volta selezionati, questi strumenti finanziari vengono monitorati continuativamente (tick by tick) allo scopo di aprire posizioni multiple che vengono poi chiuse in tempi rapidissimi una volta raggiunta una soglia minima di guadagno, spesso appena superiore al costo dello spread.

Rischi relativi all’High Frequency Trading

Inteso come sistema informativo, qualsiasi mercato regolamentato o meno deve sottostare a dei limiti strutturali che possiamo semplificare come:

  • Limiti computazionali (il numero di operazioni che è in grado di processare nel tempo)
  • Limiti di memorizzazione (il numero di operazioni che è in grado di memorizzare e tracciare)
  • Limiti di trasmissione (data dall’infrastruttura dei provider di telecomunicazioni e che definisce la quantità di ordini che può essere trasmessa)

Non importa quanto lo sviluppo tecnologico possa portare sempre più in là tali limitazioni, queste saranno sempre comunque presenti.

Il problema principale del trading ad alta frequenza è che, per via dell’ingente numero di richieste che comporta, pone sotto stress l’intera infrastruttura che sorregge il mercato provocandone malfunzionamenti od addirittura il blocco completo.

Un altro problema da non sottovalutare è dato dal fatto che il trading ad alta frequenza basa il suo funzionamento su sistemi automatizzati che agiscono in base a regole predefinite. Emblematico in tal senso è il caso del Flash Crash del Dow Jones avvenuto nel maggio 2010. In quel caso gli algoritmi di trading automatico portarono ad un repentino aumento degli ordini di vendita e l’indice ebbe un crollo del 9% nel giro di pochi minuti.

Molto spesso il termine high frequency trading viene associato alla parola scalping, sia sul trading nei mercati regolamentati che nel trading sul Forex e CFD. Occorre ribadire che lo scalping classico sui mercati regolamentati avviene in presenza di molteplici ordini che vengono piazzati sui book del mercato dello strumento finanziario da tradare, al fine di eseguire una serie di operazioni ravvicinate in termini di prezzo e quindi anche temporali.

Sul Forex e CFD, essendo mercati derivati dei sottostanti regolamentati, non è presente un book, quindi la connotazione di high frequency trading e scalping assume un significato proprio di ordini molto ravvicinati a prezzi pressoché prossimi, sull’unico livello del mercato, ovvero quello offerto dal broker; di norma questa pratica viene messa in pratica attravers ordini condizionati pronti ad entrare in serie con tipologie di esecuzione in stop o in limit.

In ambito Metatrader, sia nella versione storica MT4 che in quella successiva MT5, operazioni di trading molto veloci sono possibili sia in manuale che tramite sistemi di trading automatico, trading system o Expert Advisor nella nomenclatura della Metatrader.

Apri un conto in meno di 3 minuti per tesare la MT4 con i nostri servizi di trtading..cliccando qui sotto

I trader più accorti che lavorano con Expert Advisor, hanno bisogno che le loro strategie siano sempre caricate sulla propria Metatrader ed in funzione nel caso il mercato crei dei prezzi che confermino le condizioni scritte nel codice della strategia; per poter essere sempre pronti ad eseguire le operazioni, i computer sui quali sono presenti le piattaforme di trading devono sempre accesi.

Lo strumento più sicuro a tal fine, è sicuramente una VPS (Virtual Private Server), ovvero dei computer dedicati e tenuti sempre accesi dal provider che garantiscano dunque il funzionamento della propria Metatrader 24 ore su 24 e ovviamente 7 giorni su 7, in modo tale dunque che l’Expert Advisor possa sempre girare in un ambiente sicuro e performante.

I Trader più esigenti molto spesso ricercano il server della VPS prossimo a quello del broker per poter comunicare quindi con il feeder in modo più veloce risparmiando anche decimillesimi di secondo.

In basso a destra della Metatrader è possibile trovare la location del server del Broker per poi andare a ricercare un servizio di VPS nelle vicinanze di questo server

vps-mt4

All’interno della Metatrader di AvaTrade è possibile utilizzare il servizio VPS offerto da Metaquotes per utilizzare gli Expert Advisor anche con il computer spento.

L’unico limite consiste nel fatto che non può utilizzare Expert Advisor che utilizzino librerie esterne (DLL)

La procedura è abbastanza semplice e si esegue direttamente dalla piattaforma di trading:

mt4-registra-nuovo-vps

Una volta registrato può “spostare” il trading system corrente sul server virtuale:

sincronizza indicatore mt4

Dato che le risorse della VPS sono abbastanza limitate, prima della migrazione dovrebbe assicurarsi:

  • Di limitare il numero dei simboli nel “Market Watch” al minimo indispensabile.
  • Di cancellare grafici ed indicatori non necessari per il funzionamento del trading system.Come sempre il nostro supporto è a disposizione per ogni approfondimento, anche tecnico. Clicca qui è unisciti alla comunità