Orari di trading

Orari di trading

Il mercato non dorme mai

Noi di AvaTrade miriamo sempre a fornire un servizio di eccellenza ai nostri clienti da ogni parte del mondo, con account manager dedicati e un servizio clienti disponibile in 14 lingue. Puoi contattarci direttamente al telefono, tramite email o live chat durante gli orari di apertura dei mercati, che sono generalmente aperti 24/5 dal lunedì al venerdì, ad eccezione di alcuni mercati specifici, come quelli delle criptovalute, che permettono di operare anche durante il weekend.

Tuttavia, durante le vacanze globali i mercati sono chiusi e non è possibile effettuare operazioni di trading. Diversi paesi celebrano festività diverse e ogni borsa ha i propri giorni e orari di apertura. Inoltre, alcuni mercati chiudono prima (trading pre/post-festivo), come ad esempio il giorno dopo la festa del Ringraziamento negli Stati Uniti.

Sebbene ci impegniamo a offrire ai nostri trader informazioni di mercato complete e aggiornate, ci sono occasioni in cui i mercati globali sono soggetti a chiusure di emergenza, che vengono solitamente annunciate all’ultimo minuto. AvaTrade si impegna ad aggiornare i propri trader non appena si verificano tali situazioni.

È importante rimanere aggiornati sugli orari di trading festivi e pianificare di conseguenza le tue operazioni. Per gli orari di trading di questo mese, clicca qui.

Orari di trading

Apertura:
Domenica 21:00 GMT
Chiusura:
Venerdì 21:00 GMT

Orari Festivi di Trading

** Gli orari dell’attività di trading possono variare in base agli eventi e alle festività che si tengono nel mondo. Per essere sempre aggiornato sul tema consulta il file PDF dedicato agli orari di trading.

Per il cambio all’ora solare, clicca qui.

Quando apre il mercato

Cambio Ora Solare

Come tutti sanno il tempo è denaro. Come indicato, il mercato del forex non dorme mai, ed è aperto 24 ore su 24, 5 giorni alla settimana. Questo è reso possibile dalla decentralizzazione del mercato, una caratteristica alquanto unica del mercato valutario, che permette un’apertura continuativa. In particolare, la giornata è divisa in diverse sedute di trading.

A livello globale troviamo 5 centri di riferimento (Sydney e Tokyo, Londra e Francoforte e New York) ognuno dei quali ha orari differenti, e vanno così a definire le tre principali sedute di trading: asiatica, europea e americana.
Vediamo nel dettaglio le principali caratteristiche di ognuna di queste sedute.

 

Seduta asiatica

La seduta asiatica inizia con l’apertura di Sydney in Australia, alle 22:00 GMT e termina con la chiusura di Tokyo alle 08:00 GMT.
La seduta asiatica non è formata solamente dal centro borsistico di Tokyo, che è il terzo centro di trading forex al mondo, ma anche da Hong Kong, Singapore e Sydney.
La valuta più negoziata durante questa seduta è lo yen, che rappresenta circa il 20% di tutte le transazioni forex.

Alcune curiosità sulla seduta asiatica

  • Circa il 20% delle transazioni forex globali avviene durante la seduta asiatica, rendendola quindi una delle sedute meno attive, se raffrontata a quella europea ed americana.
  • Le principali notizie in Asia vengono pubblicate all’inizio della seduta di trading e questo porta il mercato ad essere più attivo in questa fase.
  • In alcuni momenti della giornata il mercato è illiquido e questo porta alcune coppie ad essere scambiate senza movimenti di prezzo significativi, specialmente se si registrano movimenti marcati a Wall Street.
  • Le valute più scambiate sono JPY, AUD, NZD, HKG.

 

Seduta europea

I principali centri finanziari che caratterizzano la seduta europea sono Londra e Francoforte. La seduta europea ha inizio alle 8:00 GMT a Francoforte e chiude alle 17:00 GMT a Londra.
Le valute più negoziate durante la seduta europea sono l’euro (EUR), la sterlina (GBP), il dollaro Usa (USD) e il franco svizzero (CHF).

Alcune curiosità sulla seduta europea

  • Il volume di trading è estremamente elevato e questo offre la possibilità di operare con spread più contenuti.
  • La volatilità e la liquidità sono elevate, ma tendono a diminuire leggermente verso ora di pranzo, prima dell’inizio della seduta di New York.
  • I mercati tendono a registrare solidi trend, che possono andare incontro ad un’inversione prima della chiusura della seduta europea, prima che i trader vadano a casa.

 

Seduta americana

La seduta americana è nota anche come seduta newyorkese. Il mercato apre alle 13:00 GMT e chiude alle 22:00 GMT.

Alcune curiosità sulla seduta americana

  • L’85% degli scambi coinvolge il dollaro Usa.
  • Il mercato è più liquido in concomitanza con la seduta europea.
  • I principali dati economici vengono pubblicati all’inizio della seduta, come avviene in Asia.
  • La liquidità tende a diminuire dopo pranzo.
  • Il venerdì pomeriggio il mercato è relativamente illiquido, in quanto è l’ultima seduta a livello globale prima della pausa del weekend.

Bisogna però fare attenzione, in quanto non tutti i paesi passano all’ora solare e all’ora legale quando avviene in Italia e in Europa. Questo comporta che in primavera e in autunno, ovvero a marzo e aprile, e ottobre e novembre, vi siano dei disallineamenti degli orari di apertura e chiusura. Tuttavia anche in tali occasioni, il mercato non dorme mai, ed è sempre presente una borsa, anche in centri minori, che permette un’operatività continuativa 24/5. Tuttavia la volatilità e liquidità di mercato potrebbero risultare differenti rispetto al consueto.

Quando è preferibile fare trading

Non esiste un periodo migliore in assoluto per fare trading, in quanto la scelta del momento più opportuno dipende dalla coppia forex di riferimento. In particolare, ogni valuta risulta più scambiata, e quindi più liquida, quando uno dei mercati di riferimento è aperto. Se si vuole fare trading sull’EUR/USD, ad esempio, si avrà una maggiore volatilità, quando sia la seduta europea che la seduta statunitense sono aperte contemporaneamente, ovverosia tra le 13:00 GMT e le 17:00 GMT. Un altro momento propizio per operare è in corrispondenza della pubblicazione di notizie o eventi economici per un certo paese. Per conoscere i principali eventi, e la loro importanza, rimandiamo al calendario economico offerto gratuitamente da AvaTrade. Si ricorda però che una maggiore volatilità, non è solo sinonimo di maggiori opportunità e spread più bassi, ma anche di maggiori rischi, in quanto si possono verificare oscillazioni marcate del prezzo anche nella direzione opposta a quella prevista.

Come fare trading

Per fare trading approfittando delle diverse sedute di trading sul mercato forex non è necessario aprire diversi conti in giro per il mondo, aspettando che gli uffici di riferimento aprano. AvaTrade è un broker globale e offre la possibilità di operare sul mercato forex e su altri mercati direttamente dalla piattaforma di AvaTrade, utilizzando un solo conto di trading e un’assistenza non-stop durante la settimana di trading. Il forex non è però l’unico mercato offerto da AvaTrade, ma è possibile fare trading anche su diversi altri asset, tra cui le azioni più importanti, come le azioni di Tesla, le azioni di Google, le azioni di Fiat; gli indici, come l’indice FTSE MIB, l’indice europeo Stoxx Europe 50; le criptovalute, quali Bitcoin, Bitcoin Cash, Ripple, Ethereum; le materie prime, come l’oro, l’argento, il rame, il cotone, lo zucchero e diversi altri asset. AvaTrade mette a disposizione anche diversi strumenti utili per investire con i CFD (contratti per differenza), quale l’analisi tecnica forex, disponibile sul portale dedicato alla formazione (http://www.sharptrader.com), il calendario economico e i diversi consigli per investire in CFD.
Apri subito un conto di prova o reale ed immergiti anche tu in un mercato che non dorme mai.