Azioni Amazon

azioni amazon

Amazon attira oltre 130 milioni di persone al mese, per una concorrenza non trascurabile rispetto ai negozi tradizionali, negli Stati Uniti come in oltre 180 paesi, tra cui l’Italia.

Se vuoi comprare azioni Amazon, apri un conto reale o un conto demo su AvaTrade ed entra subito nel mondo del trading con i CFD!

Perché investire in Amazon

Oltre alle spedizioni e ai servizi web, al servizio premium Amazon prime con musica in streaming, spazio su disco e immagini su Amazon Drive e contenuti video, di recente Amazon ha iniziato a produrre contenuti originali, affiancandosi a Netflix. La divisione AWS (Amazon Web Services) rimane il principale driver di crescita del gruppo.

Nel terzo trimestre 2017 i ricavi sono aumentati del 34% rispetto allo scorso anno, per lo più grazie a $1.3 miliardi di vendite generate da Whole Foods, acquisita da Amazon alla fine di agosto e solo vivendo il futuro potremo scoprire che strade percorrerà Amazon per una continua crescita.

Fare trading su Azioni Amazon

Il titolo Amazon è quotato al Nasdaq con ticker AMZN. Al posto di utilizzare la propria banca e abilitare l’operatività per i mercati azionari esteri, che normalmente impongono costi e commissioni superiori, oltre che la conversione di EUR in USD, oggi giorno è possibile fare comodamente trading sulle azioni Amazon tramite i CFD.

I CFD sono contratti per differenza, in cui il trader non acquista fisicamente il titolo, ma specula solamente sull’andamento di prezzo dell’asset sottostante. Naturalmente, anche con i CFD.

I vantaggi di fare trading con i CFD con un broker regolamento come AvaTrade sono molteplici, tra questi troviamo la possibilità di trarre un beneficio sia in condizioni di mercato rialziste, che ribassiste, naturalmente a condizione di aver previsto correttamente la direzione di prezzo dell’asset. Un altro vantaggio non da poco è la possibilità di sfruttare la cosiddetta leva finanziaria.

La leva agisce da moltiplicatore dell’investimento: questo significa che depositando anche solo 100 euro, è possibile controllare un controvalore della posizione decisamente superiore fino a 400 volte.

Tuttavia bisogna ricordare che la leva aumenta sia i possibili guadagni che le possibili perdite, e in base alla normativa vigente la leva massima applicabile al conto dipende dalle proprie conoscenze ed esperienze e da eventuali restrizioni regionali.

Per maggiori informazioni sul trading, consulta il portale dedicato alla formazione di trading

La storia dell’azienda

Nel 1997 quando Amazon è sbarcata in borsa aveva soli 3 anni e la strada verso la redditività era lontana. Successivamente si è trovata a contendersi il mercato con diversi concorrenti nel settore dei libri, come Simon & Schuster e Barnes & Noble, che già vendevano online.

L’IPO di Amazon è avvenuta il 15 maggio 1997 con la quotazione di AMZN sul NASDAQ ad un prezzo di $18 per azione. Il giorno dell’IPO il prezzo del titolo è cresciuto, chiudendo a $23.50, per un controvalore di mercato di $560 milioni. Se prendiamo il prezzo di chiusura, rettificato per lo splitting azionario del 1998, e i due del 1999, pari a $1.96, possiamo vedere che il prezzo corrente è pari a circa 600 volte il prezzo iniziale, per un guadagno percentuale di oltre il 50.000% in 20 anni.

Un migliaio di dollari investiti al prezzo di chiusura dell’IPO di Amazon varrebbero oggi oltre mezzo milione di dollari.

Uno degli investitori che ha avuto il titolo per l’intera storia di Amazon è Jeff Bezos, che ha venduto nel 2016 $1.4 miliardi di azioni Amazon e nel 2017 circa $941 milioni. Anche investitori esperti come Warren Buffett non hanno saputo prevedere il futuro, dichiarando di recente di essere stato “troppo stupido per realizzare cosa sarebbe successo”.

Regirstrati in 3 minuti e inizia a il trading amazon su AvaTrade