Forex

Forex

La guida essenziale e completa al mondo del forex

Se sei giunto su questa pagina, vuol dire che sei incuriositi da questo mercato estremamente popolare. Qui troverai tutte le nozioni di cui hai bisogno per comprendere meglio Cos’è il forex.

Se invece ti interessa fare trading forex per usufruire dei vantaggi di Avatrade, non esitate ad aprire Trading account. I nostri operatori sono disponibili 24/24 per rispondere a tutte le tue domande.

indice della pagina:

Partiamo col rispondere a tre domande chiave:

Cos’è il mercato forex

Il mercato delle divise, conosciuto anche come mercato forex (FX), dall’inglese foreign exchange, è un mercato finanziario internazionale decentralizzato in cui investitori e speculatori cambiano una valuta per un’altra. Le operazioni non avvengono, come per azioni o materi e prime in borsa, ma direttamente tra le parti, nel cosiddetto mercato over the counter (OTC).

Il mercato forex non è però un mercato di mera speculazione finanziaria, in quanto ha origini antiche e nasce sulla base di esigenze commerciali di cambiare una valuta per un’altra, al fine di concludere transazioni. Le negoziazioni, al giorno d’oggi, avvengono sul cosiddetto mercato interbancario, non-stop 24 ore su 24, cinque giorni alla settimana. Il mercato del forex opera grazie ad una rete globale interbancaria, distribuita su quattro principali centri di trading che coprono tutti i fusi orari globali (Londra, New York, Sydney e Tokyo).

Attualmente, il mercato forex è uno dei principali mercati al mondo, con un volume di scambi giornaliero superiore a 5000 miliardi di dollari.

Cos’è il trading forex

Dietro a questo termine, vi è un’operazione molto semplice, alla cui base vi è la necessità, come già indicato, di cambiare valuta. Se ci siamo recati al di fuori dell’area euro, molto probabilmente avremo avuto modo di fare trading forex, chiedendo all’agente di cambio o alla banca di convertire euro con la valuta locale per poter acquistare in loco.

Il trading forex non è quindi altro che l’acquisto o la vendita di divise. Come noi, le banche, le banche centrali, le aziende, gli investitori istituzionali e i trader comuni negoziano sul mercato forex per far fronte a diverse necessità, tra cui commercio internazionale, turismo, investimento, stabilizzazione dei mercati o semplicemente per cercare di generare un profitto dal differenziale tra il prezzo di acquisto e quello di vendita.

Cos’è un broker forex

I broker non sono altro che degli intermediari che forniscono agli operatori la possibilità di accedere al mercato interbancario 24 ore su 24 ore per poter effettuare transazioni sul mercato forex.

AvaTrade è uno dei broker leader al mondo, debitamente regolamentato da 6 enti di vigilanza a livello globale e fornisce servizi e funzionalità personalizzate sulla base degli obiettivi e delle esigenze di ogni singolo cliente, dai clienti al dettaglio ai clienti professionali. Apri un conto reale ora e approfitta dell’offerta unica di AvaTrade per il trading forex. AvaTrade offre ai neotrader la possibilità di aprire anche un conto demo per iniziare ad operare sul mercato forex senza rischi.

Funzionamento delle coppie valutarie

Le transazioni sul mercato forex comportano sempre la vendita contestuale di una valuta e l’acquisto di un’altra. Per questo motivo si parla di “coppie valutarie”. Ad esempio l’eurodollaro, viene indicato come EUR/USD. La valuta alla sinistra viene indicata come valuta principale o di base, mentre la valuta alla destra è la valuta secondaria o controvaluta. Nel nostro caso, l’euro (EUR) viene acquistato o venduto ottenendo in cambio una certa quantità di valuta secondaria, a seconda del tasso di cambio applicabile.

Sul mercato si vedono le quotazioni espresse con due tassi di riferimento, ad es. EUR/USD 1.1534/1.1536. Il prezzo alla sinistra viene indicato come prezzo “bid” o prezzo denaro ed è il prezzo al quale un trader è disposto ad acquistare una coppia valutaria. Viceversa, il prezzo alla destra viene indicato come prezzo “ask” o prezzo lettera o di offerta, ovverosia il prezzo al quale un trader è disposto a vendere una coppia valutaria. Il differenziale tra il prezzo bid e il prezzo ask è comunemente noto con il termine inglese di spread. Questo è il costo dell’operazione di trading. Nel nostro esempio, tale differenziale è pari a 0.0002. Per comodità di notazione, si tende ad indicarlo come 2 pip (point in price oppure percentage in point).

I prezzi nel forex vengono quotati generalmente alla quarta o quinta cifra decimale, in quanto una variazione di pochi pip può generare variazioni considerevoli in caso di volumi di trading elevati.

I contratti forex

Le operazioni di trading forex avvengono principalmente sotto forma di tre diversi contratti:

Spot

I contratti spot forex sono contratti in cui le parti si accordano per la compravendita di valuta al prezzo di mercato corrente. Tale contratto viene eseguito “a pronti”, (in inglese “on the spot”).

Forward (a termine)

l contratti a termine, noti anche come contratti forward, prevedono un contratto forex in cui viene stipulato un certo prezzo al quale una valuta deve essere scambiata per un’altra. Questa forma di contratto può essere aperta (senza data di scadenza) o prevedere una data limite entro cui il contratto può essere eseguito, ma dopo la quale verrà annullato. Tale tipo di contratto viene comunemente utilizzato nelle strategie di trading per impostare un ordine ad un prezzo specifico non attualmente disponibile.

Future

I contratti future sul forex sono contratti in cui viene pattuita la compravendita di valute ad un determinato prezzo in una data specifica. La sostanziale differenza tra i contratti forward (a termine) e i contratti future è che i contratti future sono vincolanti per le parti, che sono tenute a adempiere al contratto di scambio entro la scadenza.

Classificazione delle coppie forex

Come abbiamo avuto modo di vedere, le valute vengono negoziate in coppie. Nonostante virtualmente sia possibile scambiare qualsiasi valuta mondiale per un’altra, vi sono alcune valute che attraggono un volume di scambi maggiore, per lo più in base all’importanza dell’economia di riferimento e agli scambi globali effettuati. Ne consegue che le valute vengono comunemente classificate in:

Coppie maggiori

Si tratta del gruppo di valute più comunemente scambiate, che rappresenta oltre l’80% degli scambi complessivi che avvengono sul mercato valutario. L’elevata disponibilità e liquidità fanno sì che le condizioni di trading su queste coppie siano particolarmente vantaggiose, con spread relativamente bassi rispetto ad altre coppie meno scambiate.

Coppie forex
Nomi
Euro – Dollaro Usa (eurodollaro)
Sterlina britannica – Dollaro Usa (cable)
Dollaro Usa – Yen giapponese (gopher)
USD/CHF
Dollaro Usa – Franco svizzero (swissie)
USD/CAD
Dollaro Usa – Dollaro canadese (loonie)
AUD/USD
Dollaro australiano – Dollaro Usa (aussie)
NZD/USD
Dollaro neozelandese – Dollaro Usa (kiwi)

Coppie minori

Si tratta di coppie valutarie meno liquide rispetto alle coppie maggiori e talvolta sono note anche come cross valutari o semplicemente cross. Si tratta di coppie in cui non è presente il dollaro Usa, ma includono le principali valute globali, come l’euro, la sterlina britannica o lo yen giapponese. Tra le coppie minori più comuni troviamo EUR/CHF, EUR/NZD, GBP/AUD, GBP/AUD, GBP/JPY, CAD/JPY, ecc.

Coppie esotiche

Le coppie valutarie cosiddette “esotiche” sono quelle che interessano una valuta di un mercato emergente. Tali valute presentano una bassa liquidità e un volume di scambi molto basso, se raffrontato ad altre coppie. Tra le coppie esotiche più popolari troviamo USD/TRY, USD/MXN e USD/ZAR.

Codici delle principali valute

EUR
Euro
USD
Dollaro Usa
JPY
Yen giapponese
GBP
Sterlina britannica
CHF
Franco svizzero
AUD
Dollaro australiano
CAD
Dollaro canadese
NZD
Dollaro neozelandese
MXN
Peso messicano
NOK
Corona norvegese
DKK
Corona danese
SEK
Corona svedese
TRY
Lira turca
ZAR
Rand sudafricano

Cosa influenza il mercato forex e i tassi di cambio

L’andamento dei tassi di cambio dipende da diversi fattori, tra cui:

    • Fattori macroeconomici

(ad es. instabilità politica di un paese, guerre, operazioni di grandi dimensioni da parte di Banche centrali, multinazionali, ecc.)

  • Fattori microeconomici
  • Inflazione
  • Speculazione finanziaria
  • Domanda/offerta
  • Eventi economici

Al fine di valutare e cercare di prevedere l’andamento dei mercati delle valute, il calendario economico di AvaTrade e l’analisi fornita sul portale formativo SharpTrader possono venire in aiuto.

Perché fare trading nel forex

I trader operano sul mercato forex principalmente per due motivi: compravendita di divisa per operare nel settore dei beni e dei servizi oppure per speculazione finanziaria.

Compravendita di beni e servizi all’estero

In un’economia globale, le aziende che operano all’estero e gli acquirenti che vogliono comprare fuori dal proprio mercato di riferimento devono convertire la propria valuta per concludere un’operazione commerciale internazionale. Per questo motivo, il forex è di fondamentale importanza per aziende e privati che operano su scala internazionale.
Questa è la forma più comune di trading. Ogni volta che una persona o un esercizio commerciale ha bisogno di comprare qualcosa in una valuta estera, è necessario effettuare un’operazione nel forex. Pertanto, il forex è di fondamentale importanza per gli scambi commerciali internazionali. Gli scambi sul mercato forex avvengono su base continuativa, giorno e notte, tuttavia il trading forex motivato dalla compravendita di beni e servizi costituisce una parte relativamente contenuta delle operazioni complessive.

Speculazione

La maggior parte delle transazioni che avvengono sui mercati valutari è finalizzata a generare un profitto. Gli investitori che speculano in questo campo non sono interessati a possedere una valuta estera al fine di poterla utilizzare, ma mirano esclusivamente ad approfittare dalle oscillazioni di mercato sfruttando il differenziale tra il prezzo di acquisto e il prezzo di vendita (o viceversa).

Molti trader tendono ad operare con un orizzonte temporale di breve termine, talvolta con diverse operazioni aperte e chiuse all’interno della stessa giornata di trading. Questa categoria di trader prende il nome di day trader. La semplicità con la quale è possibile operare sul mercato forex rende le divise un asset estremamente liquido e questo è alla base della volatilità relativamente più elevata se raffrontata a quella di altri mercati che godono di un volume di scambi più contenuto.

I vantaggi dell’investire nel forex con AvaTrade

Molti investitori si avvicinano al mercato forex per i seguenti vantaggi:

    • Orario di trading forex

Il mercato forex è aperto 24 ore su 24, 5 giorni alla settimana, dall’apertura di lunedì mattina a Sydney, alla chiusura di New York venerdì pomeriggio.

    • Commissioni basse

AvaTrade non applica alcun costo nascosto, interesse o commissione del broker, eccezion fatta per lo spread, ovverosia il differenziale tra il prezzo bid e il prezzo ask.

    • Elevata liquidità

Il forex è uno dei mercati più liquidi al mondo con milioni di transazioni giornaliere per un controvalore di oltre 5000 miliardi di dollari.

    • Scalping

AvaTrade consente di fare scalping su tutte le coppie valutarie.

    • Leva finanziaria

La leva finanziaria è un meccanismo che consente di moltiplicare il valore della posizione e di depositare a garanzia solo un piccolo importo di capitale. Questo permette di assumere posizioni di dimensioni sensibilmente più elevate e aumentare così il profitto o la perdita potenziale dell’investimento. La leva disponibile varia a seconda del paese di residenza e alla classificazione del trader. I trader al dettaglio sono soggetti ai limiti della leva imposti dall’ESMA, mentre i trader professionali possono beneficiare di una leva fino a 400:1 che consente di controllare una posizione di 200.000 euro a fronte di un investimento di soli 5000 euro.

    • Posizioni lunghe e corte

Quando si decide di fare trading forex, si può scegliere di aprire una posizione (lunga) di acquisto di una valuta, con la prospettiva che questa aumenti di valore, oppure aprire una posizione corta, ovverosia di vendita, se si ritiene che questa perderà valore, al fine di riacquistarla successivamente ad un prezzo più conveniente. In questo modo i trader possono approfittare sia di mercati rialzisti che di mercati ribassisti, a condizione di prevederne correttamente l’andamento.

    • Regolamentazione e sicurezza

AvaTrade è un broker leader a livello globale, regolamentato da 6 enti di vigilanza e conforme alla normativa europea MiFID II. In Italia, AvaTrade opera in regime di passaporto della propria licenza in uno stato membro dell’UE (licenza n. C53877 emessa dalla Central Bank of Ireland/Banca centrale dell’Irlanda).

    • Piattaforme per il trading forex

AvaTrade offre una vasta gamma di piattaforme di trading per operare sia da dispositivi mobile che da desktop tramite la piattaforma leader al mondo per il trading forex, il MetaTrader 4. Approfondisci le piattaforme di trading disponibili qui (https://www.avatrade.it/piattaforme-di-trading)

Come fare trading forex

Aprire una posizione sulla piattaforma di trading MetaTrader 4 è davvero semplice.

    1. Apri un conto su AvaTrade
    2. Scarica MetaTrader4 ed effettua l’installazione oppure accedi al MetaTrader Web Trader direttamente dal tuo browser web.
    3. In questa demo utilizzeremo il MetaTrader Web.
trading-forex
    1. A questo punto entreremo sulla schermata principale del MetaTrader. Sulla sinistra troviamo le principali coppie forex scambiate su AvaTrade e a destra il grafico con l’andamento della coppia selezionata, nel nostro caso la popolare EURUSD.
trading-forex
    1. Per impostazione predefinita, i trader visualizzano la piattaforma in inglese. Se vogliamo passare alla versione in italiano, facciamo clic su View>Languages>Italian e confermiamo la selezione premendo “Restart”.
    2. Per aprire una posizione è sufficiente fare doppio clic sulla coppia sulla quale vogliamo operare a sinistra.
trading-forex

Visualizziamo quindi una finestra, denominata “Ordine”, in cui viene indicato il simbolo desiderato (EURUSD), il volume di lotti desiderato (1 lotto = 100.000), il valore di stop loss e take profit che vogliamo impostare (facoltativo ma suggerito) e un pulsante rosso “Sell by Market” per vendere, oppure blu “Buy by Market” per acquistare.

Non bisogna fare altro! Vuoi approfittare anche tu del mercato più liquido al mondo e iniziare a fare trading forex? Apri subito un conto di trading reale o demo su AvaTrade e fatti guidare dal tuo account manager nel mondo del forex.