Indicatori di analisi tecnica

Indicatori di analisi tecnica

indicatori-trading

Quale che sia il mercato che ti interessa, e qualunque sia il tuo stile di trading preferito, spesso il tempo non sarà dalla tua parte, e dovrai essere in grado di prendere decisioni importanti in tempi brevi. Questa sezione raccoglie tutti i principali indicatori di analisi tecnica, uniti ai consigli su come usarli al meglio nelle strategie di trading!

Ogni grafico di trading presenta segnali potenzialmente infiniti, ma di questi solo alcuni sono determinanti per le nostre decisioni. Riuscire a identificarli in tempi utili mentre si stanno ancora formando sui grafici, interpretarli e agire di conseguenza, è un’abilità preziosa.

Un simile talento è frutto di esperienza e studio, e su AvaTrade vogliamo che tu abbia tutto ciò di cui hai bisogno per raggiungerlo. Per questo ti offriamo materiali educativi completi e trasversali, dagli articoli ai webinair settimanali con gli esperti, ebook, fino ai conti demo, che ti permettono di testare le tue strategie a rischio zero prima di usarle sul tuo conto reale.

Non esistono strategie efficaci o perdenti in assoluto. Le migliori per te saranno quelle che riuscirai a comprendere e padroneggiare, e cambieranno in base all’intervallo temporale di trading che avrai scelto. Il primo passo da fare quindi è decidere se vuoi diventare un trader di breve o lungo termine, e da qui partire per le scelte successive.

indicatori-analisi-tecnica

Il fine dell’analisi tecnica è infatti ottenere il tempismo per compiere la giusta operazione nel tempo più idoneo. Non si tratta solo di individuare i prezzi ottimali di ingresso e uscita, ma anche e soprattutto di ottenere una consapevolezza che ci serve a gestire efficacemente i rischi di trading.

L’analisi tecnica può fornire dati importantissimi per aiutarci a decidere quanto investire, quando aprire e chiudere gli ordini, quanto è opportuno rischiare in una singola operazione. Inoltre ci fornirà continui riscontri sull’efficacia della nostra strategia, in modo che potremo decidere se è arrivato il momento di implementarla o metterla da parte in favore di un’altra.

Insieme impareremo come viene rappresentata l’azione di prezzo attraverso candele e pattern, e in che modo gli indicatori di analisi tecnica permettono di misurare elementi di prezzo come il momentum, i trend, la volatilità, i cicli di mercato e il volume.

Prima di applicare l’analisi tecnica su un conto reale…

Cogli l’occasione di mettere subito in pratica quello che impari: quando approfondisci un indicatore, testalo subito sul conto demo gratuito privo di rischi, vedrai quanto saranno più veloci i tuoi progressi!

Per te 100.000€ virtuali e nessun impegno o vincolo: il conto demo imita fedelmente l’andamento degli asset, è del tutto e per tutto uguale a uno reale. Apri e chiudi posizioni, imposta stop loss e take profit, studia il trend. La differenza? I soldi a disposizione non sono reali, quindi non dovrai preoccuparti di perdite e potrai sperimentare liberamente le tue strategie!

Seguici sui nostri canali social: AVA FacebookAvaTrade YouTube,AvaTrade Twitter

Indicatori di analisi tecnica su MT4

Uno dei principi su cui si basa l’analisi tecnica è l’esistenza di schemi ciclici nei mercati. Secondo i trader tecnici studiando l’andamento passato dei prezzi è possibile individuare la fase in cui il mercato si trova nel presente, e prevedere dove è probabile che si sposti successivamente. Come? Con gli indicatori tecnici. Entra per conoscerli e imparare ad usarli correttamente.

Trading con i pattern grafici

I grafici forniscono segnali attraverso specifici modelli grafici detti pattern, che ci permettono di monitorare le variazioni di prezzo nel mercato. I trader li usano per identificare i trend e i livelli di supporto e resistenza, e talvolta per anticipare possibili pullback e reversal del trend. Se riusciamo a interpretare correttamente i segnali che offrono, potremo riuscire a cogliere in tempo le opportunità del mercato.

Livelli di supporto e resistenza nel trading

In qualsiasi mercato il valore del prezzo è il risultato dell’azione di due forze: la domanda e l’offerta. È rappresentata graficamente con due tipi di linee, dette supporti e resistenze. Si tratta di rette disegnate unendo rispettivamente i valori minimi e massimi raggiunti dal prezzo. Il loro scopo è rappresentare i livelli ritenuti importanti dagli investitori, che se raggiunti o superati provocherebbero un cambio nel sentiment. Il loro aspetto più affascinante da comprendere è che non sono importanti di per sé, ma lo sono perché gli operatori del mercato li ritengono tali. Se ti interessa approfondirli leggi la sezione a loro dedicata.

Candlestick Patterns e strategie

Le candele sono il centro dell’analisi tecnica perché in grado di fornire tantissime informazioni. Solo osservando il corpo e lo stoppino di una candela è possibile dedurre quali forze sono in gioco in un mercato. I pattern costituiti da due o più candele, poi, sono letteralmente venerati, e rientrano tra i principali oggetti di discussione sui forum di trading. Per approfondire questo avvincente argomento, dai uno sguardo alla nostra pagina sui candlestick patterns.

Strategie di trading di Fibonacci

I livelli di Fibonacci rappresentano graficamente i rapporti numerici psicologicamente importanti per gli investitori, in corrispondenza dei quali le probabilità di inversione e breakout aumentano. Sono molto usati nel trading di azioni, e costituiscono la base di moltissime popolari strategie. Tool di base di qualsiasi piattaforma, sono conoscenze chiave che ogni buon trader dovrebbe possedere. Continua a leggere qui.

Medie mobili e strategie derivate

Se mai volessimo fare una classifica di importanza degli strumenti di analisi tecnica, ebbene il podio spetterebbe di certo alle medie mobili. Le più conosciute sono la semplice, l’esponenziale, la levigata e la ponderata. Le infinite combinazioni possibili di settaggio, unite alla possibilità di consociarle tra loro o con altri indicatori, le rendono senza dubbio il tool per eccellenza per ogni tipo di trader, timeframe, e asset.

Pivot Points e strategie di trading

I pivot point, o punti cardine, sono tra i primi strumenti di analisi tecnica conosciuti, e   ancora oggi tra i più popolari ed efficaci. Ne esistono svariati tipi, in base alle formule di calcolo utilizzate, che li rendono capaci di adattarsi a diversi asset e timeframe. In questa sezione potrai conoscere il loro funzionamento e interpretarli in modo corretto, oltre ad imparare le strategie combinate per ottenere informazioni di trading affidabili.

Indicatori di Bill Williams: combinazioni e strategie

Bill Williams è uno dei trader più famosi del Novecento, e ha dedicato buona parte della sua vita al commercio di materie prime. I frutti del suo lavoro, gli indicatori di sua invenzione, sono ancora oggi tra i più usati sulla maggior parte delle piattaforme moderne di trading. Sono così importanti che le piattaforme migliori hanno una sezione dedicata esclusivamente a loro: impariamo ad usarli insieme.

Awesome oscillator e strategie di trading

L’Awesome Oscillator è un incredibile indicatore di analisi tecnica progettato per misurare lo slancio del mercato sottostante, nonché per confermare le tendenze e anticipare le inversioni. È l’oscillatore più usato insieme allo stocastico, MACD ed RSI, e per la sua affidabilità è talvolta impiegato come indicatore in solitaria. Noi tuttavia consigliamo sempre di incrociare i suoi segnali con quelli di altri indicatori. Vieni a scoprire come sfruttarlo al meglio.

Oscillatore stocastico e strategie annesse

Versatile, popolare, immediato. L’oscillatore stocastico ci è arrivato intatto direttamente dagli anni 50, e da allora si è dimostrato prezioso per ogni trader che volesse conoscere la forza di un trend, i suoi potenziali pullback e reversal, il momentum. Le strategie che lo interessano sono numerosissime. Che dire? Vale senz’altro la pena di aggiungerlo al proprio bagaglio di trading.

Strategie di trading MACD

Il moving averages convergence divergence, abbreviato in MACD, è tra gli indicatori di trend più completi, al punto tale che può essere usato come indicatore anche da solo. Se usato in combinazione è alla base di strategie di trading affidabili e condivise. Scopri cos’è e come usarlo correttamente.

L’RSI Trading Strategies

L’indicatore relative strenght index è uno degli oscillatori più conosciuti e utilizzati. Permette di evidenziare la forza di acquisto o di vendita di un titolo in un determinato periodo, pertanto è un indicatore di momentum. In combinazione con altri indicatori può generare strategie molto potenti.

L’indicatore TRIX e le sue strategie

La Triple Exponential Moving Average è un oscillatore dal calcolo complesso e può sembrare intimidatorio per i trader alle prime armi. In realtà conoscere la sua formula di calcolo può essere utile, ma ciò che conta davvero è capirne il semplice funzionamento. Questo oscillatore fa per noi un grosso lavoro, ripulendo il trend dai rumori che non ci permettono di leggerlo chiaramente. Lo affrontiamo in questa guida semplice ed esaustiva.

Indicatore CCI

Il commodity channel index nasce per misurare i trend nei mercati delle materie prime, ma si adatta perfettamente anche ai mercati azionari e forex. Come ogni oscillatore fornisce segnali oversold e overbought, ma da più di 40 anni dalla sua nascita, è ancora una solida base per strategie di trading sia classiche che innovative. Vieni a conoscerle.

Indicatore RVI e strategie di Trading

Il Relative Vigor Index (RVI) è stato progettato per misurare la convinzione degli investitori, e ci permette di capire se una mossa di prezzo è realmente supportata da un cambio di sentiment. Incrociando i suoi segnali con quelli di altri indicatori è possibile cogliere divergenze di prezzo ed entrare nei mercati in trend quando avvengono ritracciamenti. Una capacità da non lasciarsi sfuggire.

Indicatore ROC e strategie di trading

Il rate of change, come il suo stesso nome suggerisce, indica quanto il prezzo si sta spostando dai suoi valori passati. Gemello dell’indicatore momentum, il suo scopo è quantificare lo slancio di mercato, e in consociazione può dimostrarsi molto valido nello scandire i potenziali reversal. Combinato con lo stocastico o con le medie mobili permette di realizzare strategie davvero potenti per scovare i reversal.

Indicatore Aroon e strategie di trading

Come tutti gli indicatori in anticipo, anche l’aroon occupa un posto speciale nelle strategie dei trader. Per questa categoria più che mai è quindi importante interpretare correttamente i segnali e scegliere le giuste consociazioni. Con questa guida insegniamo a sfruttare i suoi punti di forza e preziose dritte su come evitare i falsi segnali che derivano dal suo utilizzo inappropriato.

Il parabolic SAR e le sue strategie

Semplice, affidabile e popolare, il SAR parabolico è alla base di numerose strategie. Oltre a individuare il trend prevalente, affascina da sempre i trader grazie alla sua capacità di mostrare precocemente quando quest’ultimo sta andando incontro a stop and reverse. Sapevi che può essere usato anche per individuare i punti migliori degli ordini trailing stop?

Indicatore ADX e strategie di trading

Introdotto dal leggendario commodity trader Welles Wilder, si è fatto conoscere e rispettare anche nei mercati azionari. Versatile sia in presenza che assenza di trend e su diversi timeframe, è molto utile per stabilire la forza e la direzione del trend, per cui non troverai una piattaforma di trading su cui non è presente.

Indicatore money flow index e strategie di trading

L’indice di flusso monetario (MFI) è un oscillatore molto simile all’RSI e al momentum, ma con una caratteristica unica. È ponderato in base al volume, e fornisce quindi risposta alla domanda: “Questo trend è destinato a proseguire?” Con questa guida insegniamo a usarlo e consociarlo per ottenere segnali precoci e veritieri di trading.

Strategie di trading ATR

L’Average True Range (ATR) è indispensabile per quei trader che vogliono approcciare con cautela e senno anche i mercati volatili, e permette di scovare e gestire al meglio le loro insidie. Utilissimo per decidere il dimensionamento della posizione, se combinato nel modo giusto fornisce anche punti di ingresso e breakout potenziali. Da un indicatore progettato da Welles Wilder non ci si poteva aspettare nulla di meno.

Teoria delle onde di Elliott

Tra gli argomenti più affascinanti e “mistici” del trading vi sono le teorie sulla psicologia degli investitori descritte sottoforma di modelli matematici. Dopotutto i mercati non possono essere approcciati senza tener conto della loro natura sociale, universale e condivisa. La teoria delle onde di Elliott è un argomento che stravolge l’ottica di ogni investitore, sia che trovi in una borsa valori o a casa davanti al suo device. Conoscerle apporta immenso valore aggiunto al trading, e può renderci investitori più consapevoli.

Strategie di trading con la Ichimoku cloud

Il suo nome può essere tradotto come sguardo al grafico in equilibrio, e riassume perfettamente la completezza e ricchezza di informazioni che questo prezioso strumento fornisce. La strategia delle Ichimoku Kinko Hyo è una tra le più affascinanti e concrete tecniche di trading usate da trader professionisti per avere dei segnali profittevoli sui mercati non solo del Forex ma anche sull’azionario, indici, materie prime e cripto valute.

Bollinger band e strategie di trading

Quando pensi alla volatilità vedi solo svantaggi e rischi? Le bande di Bollinger ti aiuteranno a scovare le infinite potenzialità che questa variabile racchiude, senza correre il rischio di prenderla sotto gamba. Impariamo quindi a usarle nel modo migliore, e soprattutto quando conviene farlo.

Canale Keltner e strategie di trading

Il canale Keltner è un indicatore di volatilità che aiuta a definire le tendenze dei prezzi, nonché individuare le condizioni di ipercomprato e ipervenduto nel mercato. Si distingue dalle bande di Bollinger perché nel suo calcolo include l’ATR, fornendo segnali più semplici da leggere. Ne consegue che in consociazione può fornire segnali decisivi di trading, e in questa guida mostriamo come ottenerli.

Trading con i canali di Donchian

Da certi definito il progenitore del trend following, il canale di Donchian è un indicatore che fornisce rappresentazione grafica della volatilità dell’asset. Le sue caratteristiche lo rendono prezioso sia per quantificare e identificare i trend, che per fornire i punti di ingresso e uscita ottimali nei mercati laterali, ma in base al contesto possiamo ottenerne altre. Dal momento che non ha una scala di valori di riferimento univoca, è molto importante conoscere anche i suoi limiti. Per questo gli abbiamo dedicato questa guida completa.

Seguici sui nostri canali social: AVA FacebookAvaTrade YouTube,AvaTrade Twitter

  • Oltre 1250 strumenti su cui fare trading, quali fx mercatocriptovalute, azioni, trading su Materie Prime e indici
  • Trading da desktop, tablet, mobile e sul web con il MetaTrader 4 e AvaTradeGO
  • Una serie di piattaforme per il trading automatico e compatibilità con EA
  • Conti con spread competitivi
  • I fondi dei clienti sono mantenuti in conti segregati per una maggiore sicurezza
  • Regolamentato in Europa, Australia, Giappone, Isole vergini britanniche e Sudafrica

Registrat e metti in pratica il tuo apprendimento facendo trading senza rischi!