Commodity trading

Commodity trading

Le Commodities disponibili con AvaTrade sono illustrate nel grafico sottostante. Esistono diversi sistemi di classificazione delle materie prime. A livello macro, si parla di materie prime “hard”, che generalmente vengono estratte dal suolo, e materie prime “soft”, che invece vengono coltivate o allevate.

Le categorie di materie prime tradabili su AvaTrade Italia:
metalli all’interno della categoria dei metalli troviamo metalli preziosi come oro, argento, platino e palladio, e metalli industriali come il rame.
prodotti energetici in questa categoria troviamo diversi prodotti petroliferi, tra cui il petrolio greggio (Crude oil) e il petrolio Brent, la benzina (gasoline), il gasolio da riscaldamento (heating oil), o altri prodotti non petroliferi come il gas naturale (natural gas).
prodotti agricoli o di allevamento questa categoria raggruppa tutti i prodotti alimentari che vengono coltivati o allevati, tra cui granoturco (corn), soia (soybean), grano (wheat), caffè (coffe), zucchero (sugar) e cacao (cocoa).

Investi sui CFD delle Materie Prime

A differenza del trading forex o delle azioni, le materie prime sono prodotti fisicamente tangibili, che tuttavia è possibile negoziare sotto forma di CFD, senza doverli possedere fisicamente.
Nell’asset class delle materie prime rientrano diverse sottocategorie di prodotti, che presentano caratteristiche e dinamiche molto diverse tra loro. Per questo è importante approfondire il tema delle materie prime per non farsi cogliere inpreparati.

  

 

 

Offerto da Investing.com

Cos’è il Commodity trading

Le materie prime sono scambiate sul mercato da millenni e questa viene accreditata come una delle forme di negoziazione più antiche al mondo. Come in passato, molti sono i fattori che possono influenzare l’andamento del prezzo, tra cui domanda e offerta, eventi a livello locale (ad es. scioperi presso uno stabilimento di produzione del petrolio), nazionali (ad es. condizioni climatiche avverse che influenzano un determinato raccolto, come quello del caffè) o internazionali (ad es. guerre o politiche di sanzioni).

Dove fare Commodity trading

Le materie prime sono generalmente scambiate al pari del forex 24 ore su 24, 5 giorni alla settimana, in alcuni casi con una pausa di trading giornaliera. Esistono diverse borse di riferimento a livello internazionali dedicate alle negoziazioni di materie prime. La borsa più importante per gli scambi delle materie prime è la Chicago Mercantile Exchange e il Chicago Board of Trade, con altre sedi di negoziazione sparse per il mondo per garantire scambi non-stop.

Come si fa trading Commodities

Come già indicato, con AvaTrade non è necessario acquistare fisicamente la materia prima che si desidera negoziare, ma è possibile fare CFD trading, che consentono di speculare semplicemente sull’andamento al rialzo o al ribasso del prezzo del sottostante. A differenza di quanto avviene per il trading di CFD azionari, con le materie prime esistono a grandi linee due tipi di contratto: spot e future. I contratti spot, noti anche come rolling daily, rappresentano dei contratti legati al prezzo spot, ovverosia giornaliero, del sottostante, mentre i contratti future si basano sul prezzo di una materia prima appunto futuro, che a seconda dell’asset può variare da diversi mesi a diverse settimane o giorni.
La differenza tra i contratti infragiornalieri e quelli di future è che i primi sono maggiormente adatti a fare trading nel breve termine, in quanto scadono su base giornaliera e vengono “estesi” di giorno in giorno tramite un’operazione nota come rollover, a meno che il trader non decida autonomamente di chiudere la posizione in essere. Al contrario, i contratti future hanno una data e ora di chiusura prestabilita. È possibile consultare le date di scadenza dei relativi contratti disponibili al trading e le relative date dei CFD rollover.

Commodity trading con AvaTrade

AvaTrade offre la possibilità di fare trading sulle materie prime più popolari comodamente da casa o in mobilità speculando semplicemente sull’andamento di prezzo dell’asset sottostante grazie al trading di CFD. Per operare sul mercato delle materie prime, è sufficiente avere un conto di trading reale o demo, lo stesso che già si utilizza per fare trading su altri asset.
Vantaggi del trading commodities con AvaTrade:

  • Ampia gamma di materie prime a disposizione, da un unico conto di trading
  • Ampia scelta di piattaforme di trading, tra cui la piattaforma leader MetaTrader 4 e AvaTradeGO, per il trading da mobile
  • Servizio clienti 24 ore su 24, 5 giorni alla settimana
  • Condizioni economiche e spread competitivi
  • Broker regolamentato
  • Ambiente di trading sicuro

Commodity trading FAQ

  • Quali sono le migliori materie prime da scambiare?

    Le più popolari tra i trader sono l’oro e il petrolio. Questo perché entrambi godono di ottima liquidità e fonti di informazione. Tuttavia, non sono necessariamente le migliori materie prime da scambiare. La migliore merce per qualsiasi trader è quella in cui si è più competenti. Una in cui si possieda conoscenza dettagliata del mercato, o della domanda e dell’offerta per quel particolare prodotto. Solo la profonda conoscenza rende più facile negoziare con successo una merce. E chiunque può ottenerla attraverso la ricerca e lo studio.

     
  • Perché è meglio fare trading sulle materie prime con i CFD?

    Il modo tradizionale di fare trading di materie prime è utilizzare contratti futures. Tuttavia questo non è sempre il modo migliore per scambiare materie prime. Per prima cosa molti trader non hanno accesso ai futures, perché questo trading richiede un investimento iniziale piuttosto elevato. I futures inoltre sono influenzati dalla leva e, sebbene questo possa gonfiare i guadagni, può anche amplificare le perdite. Tutti questi problemi possono essere evitati utilizzando invece i CFD. La liquidità non è mai un problema con i CFD, puoi iniziare con poche centinaia di dollari e avere la possibilità di decidere se usare o no la leva.

     
  • È possibile scambiare materie prime online?

    Molte persone quando pensano al trading di materie prime ripensano all’immagine della “fossa di scambio”, come quella che si vede nel film “Una poltrona per due”, dove Eddie Murphy e Dan Aykroyd chiudono il mercato dei futures del succo d’arancia. Forse in passato poteva anche essere così, ma nel 21° secolo è diventato virtuale e può essere gestito on-line da ogni angolo del globo. Tutto ciò che serve è aprire un conto di trading con un broker che offra l’accesso ai mercati delle materie prime e chiunque può essere in grado di fare trading online.

     

Video tutorial commodities di AvaTrade Italia