Le regole del buon trading

Le regole del buon trading
Le regole del buon trading

Il viaggio nel trading online è appena cominciato, e per diventare un grande trader sapere come aprire e chiudere una posizione è solo l’inizio. Il guadagno è la meta a cui puntare, ma sarà il piano per raggiungerla a fare la differenza tra successo e sconfitta.

La vera sfida sarà comprendere a fondo i meccanismi del trading, scegliere il giusto broker e metter su un piano di investimento all’altezza.

La decisione “zero” da prendere è la scelta del broker, che garantisce l’accesso ai mercati e che rimarrà al nostro fianco come partner durante tutta l’attività di trading. Una scelta non da poco, insomma.

Il broker ideale è quello che dimostra di investire sui propri trader almeno quanto i questi investono su di lui. Un broker degno di fiducia crea un ambiente sicuro e idoneo al trading, e si preoccupa inoltre di provvedere anche a ogni strumento o risorsa utile per migliorare l’esperienza dei trader.

Perché? A pensarci è semplice: il rapporto tra il trader e il broker si fonda su un meccanismo di collaborazione e sinergia. Il compenso del mediatore (quantomeno di quelli integri) consiste nelle commissioni che applica alle operazioni sul mercato, a prescindere che si rivelino vincenti o perdenti. Tuttavia, un broker che riesce a fornire ai suoi clienti le migliori piattaforme, assistenza, formazione e ogni altro strumento utile, migliora di fatto le possibilità di successo dei trader. Questo in ultima analisi si traduce in account sani che operano sui mercati, portando guadagni sia ai clienti che al broker. In altre parole se c’è qualcuno che tifa per il nostro successo in tutta sincerità, quello è proprio il broker!

Ora è necessario rimboccarsi le maniche e decidere la meta del nostro trading, il nostro budget a disposizione in termini di tempo e denaro, e sulla base di questo decidere lo stile di trading più adatto a noi. Questo ci servirà per creare un piano di trading ad hoc, e richiede la conoscenza delle buone pratiche e dei concetti chiave.

La tanto venerata strategia di trading viene fuori proprio da qui: è l’insieme delle tecniche mirate che scegliamo per raggiungere i nostri obiettivi.

Nella pratica si tratta di decidere lo stile di trading (di breve o lungo termine), le strategie (settaggio di punti di ingresso e uscita e altri parametri) e il piano di gestione del rischio (rapporto profitto/perdita e ordini limite). Una buona strategia può generare profitti, ma è una corretta gestione del rischio a rendere duraturo il nostro account.

Una volta realizzato e opportunamente collaudato sul conto demo, il piano di trading deve essere seguito senza riserve con disciplina e nervi saldi, per impedire a fattori soggettivi ed emozioni di interferire. Per raggiungere questo traguardo i trader devono sviluppare la mentalità adatta e comprendere i meccanismi alla base della cosiddetta psicologia di trading.

Guadagnare con il trading online è una sfida stimolante e senza fine. Una volta ottenuta la padronanza delle basi si passa alle strategie più avanzate, e non c’è limite alle nuove tecniche che è possibile apprendere. I mercati non smettono mai di cambiare, e i trader non smettono mai di seguirli e di puntare sempre più in alto.

Ora che il percorso è più chiaro, diamoci subito da fare! Di seguito abbiamo raccolto gli argomenti più importanti per chi vuole approcciare il trading per il verso giusto. Non esiste un ordine preciso da seguire, basta lasciarsi guidare dalla curiosità e dalla voglia di imparare.

Buon trading!!

Cos’è il piano di trading?

Ogni trader è unico e nessuno può vantare la ricetta per il trading perfetto, eppure fortunatamente esistono delle regole universali che possono aiutarci a creare un piano di trading su misura. Questa è la sezione giusta per sapere cosa serve per creare un piano che si adatti a pennello alla propria strategia!

Come si decide il budget di trading?

Qual’è l’importo giusto per cominciare a fare trading online? In che modo il capitale influisce sui risultati di trading? Come decidere la quantità di leva che è giusto usare? Queste sono alcune delle domande a cui risponderemo nella sezione dedicata al budget di trading!

Che si intende per stili di trading?

Siamo più tipi da swing trading o da scalping? Come sapere qual’è lo stile più adatto a noi? In questa sezione vedremo quali sono gli approcci più popolari del trading d’oggi e i vantaggi e svantaggi di ognuno. Pronto a cominciare?

Che vuol dire gestire correttamente il denaro?

Imparare a gestire gli importi a disposizione è di vitale importanza quando si approcciano i mercati finanziari, e più che mai nel forex. Vediamo da vicino quali fattori occorre conoscere per sfruttare al meglio il capitale a disposizione e farlo fruttare.

Paura, ingordigia, speranza e rimpianto sono emozioni umane perfettamente normali, ma se non propriamente gestite possono avere un impatto devastante sul trading. Il primo passo per controllarle e sviluppare il mood vincente è conoscerle, e sviscerare i modi sottili con cui rischiano di intralciare il processo decisionale lucido.

Quali tipi di trader esistono?

La natura multiforme dei mercati apre la strada a infinite possibilità, anche se per trarre profitto dagli asset finanziari esistono due modi: acquistare o vendere. In questa sezione affrontiamo i tipi di trader più popolari con pro e contro alla mano, sarà così più semplice cogliere da ognuno solo ciò che meglio si adatta ai propri obiettivi e stile di trading.

What is paper trading?

Paper trading also known as demo account trading allows traders new to the Forex market and CFDs the ability to trade for free on a practice account before trading for real. By building up skills and acquiring trading confidence ‘paper trading’, plays an invaluable role in a trader’s education.

Cosa sono i segnali forex?

I segnali forex sono la naturale risposta del mercato alla costante richiesta dei trader: come faccio ad identificare le opportunità giuste al momento giusto senza dover studiare i grafici tutto il giorno?

Come si legge un grafico forex?

Quali tipi di grafici esistono e cosa cambia tra usare linee, barre e candele? Come identificare le pressioni di acquisto o vendita e cosa sono gli onnipresenti pattern di cui tutti parlano? La risposta a queste e tantissime altre domande è qui, nella sezione dedicata alla lettura e interpretazione dei grafici di trading.

Cos’è un trend?

Ogni volta che una nuova tendenza nasce, da qualche parte un investitore andrà in brodo di giuggiole, tanto che nei mercati finanziari vale il detto: “Il trend è tuo amico”. Questa affermazione contiene una buona parte di verità, ma bisogna aggiungere che il trend è un amico piuttosto pretenzioso, e per andarci d’accordo è necessario capirlo appieno. Vediamo come fare allora!

Piattaforme di trading a confronto

Veniamo ora alle tanto amate e discusse piattaforme di trading. Quali sono? In cosa differiscono? Qual’è la migliore? Il broker AvaTrade ne mette a disposizione davvero tante, dalle ultime versioni di MetaTrader 4, 5 e Web, a quelle esclusive di AvaTradeGO, per non parlare delle piattaforme di trading automatico e copy trading ZuluTrade e DupliTrade. Entra a vederle da vicino e scopri la migliore per te!