Analisi di mercato

analisi-di-mercato

Prendere parte ai mercati finanziari richiede lo studio del contesto in cui si trovano. In altre parole bisogna saper fare un’accurata analisi di mercato. Vediamo insieme come farlo al meglio, per rendere più consapevoli le nostre decisioni.

Tipologie di analisi 

Nell’ambito dei mercati finanziari i tre tipi di analisi principali sono la tecnica, la fondamentale e quella del sentiment. Ciascuna parte dallo studio della price action, e la sostanziale differenza risiede nei fattori oggetto di ricerca e valutazione. L’analisi tecnica considera le serie storiche, quella fondamentale le variabili macro e micro economiche e quella del sentiment le emozioni dei partecipanti ai mercati.

Lo scopo è sempre lo stesso: identificare possibili opportunità di profitto nei mercati finanziari.

I metodi di analisi dei migliori trader combinano i punti di forza delle diverse forme di analisi, con flessibilità e lungimiranza, in modo da massimizzare le possibilità di successo. Questo processo richiede tempo ed esperienza, ma con gli strumenti giusti è possibile accorciare la curva di apprendimento, ed entrare da subito nel mood vincente. Facciamo quindi una panoramica sui principali metodi di analisi, prima di concentrarci sulle più importanti indicazioni pratiche.

Analisi tecnica

è la previsione dell’azione futura di prezzo di uno strumento finanziario sottostante, basata sullo studio del suo comportamento passato.

Teorizzata per la prima volta da Charles Dow agli inizi del Novecento, è diventata poi il modello più diffuso tra gli investitori.

Gli analisti tecnici credono che i mercati seguano un andamento ciclico, pertanto si concentrano sui grafici. Se si parte dall’assunto che i mercati tendono a ripetersi nel tempo, basta individuare la fase attuale per sapere dove il prezzo si muoverà nel futuro. Questo implica che l’osservazione delle serie storiche, se opportunamente interpretata, ha per gli analisti tecnici un valore predittivo.

Secondo Dow il valore corrente del prezzo è il risultato di tutte le forze che agiscono sulla domanda e sull’offerta, inclusi i fattori socioeconomici, quindi il grafico è già una fonte di informazione completa.

L’analisi tecnica è di gran lunga la più usata dai trader in ragione dei ristretti timeframe su cui opera il trading online.

Materiale formativo, strategie complete con indicatori, webinar quotidiani gratuiti, videogallery di trading e tanto altro nella nostra vasta sezione dedicata al trading tecnico.

Analisi fondamentale

è lo studio dei fattori macro e micro economici in grado di influenzare il prezzo di uno strumento.

Questi fattori possono essere di natura sociale, economica, politica, e così via. A differenza dell’analisi tecnica, che ha l’obiettivo di stabilire quando un asset si muoverà, l’analisi fondamentale cerca di stabilire perché.

Il suo grande pregio è quantificare come lo strumento è percepito dai partecipanti al mercato, siano essi clienti, investitori o concorrenti. Le nuove attività, poco interessanti per i trader tecnici perché prive di un set di dati storici da analizzare, sono al centro dell’attenzione dei trader fondamentali.

È un settore in espansione? Le politiche economiche e monetarie sostengono questa impresa? Le persone vedono questo servizio come positivo o ne sentivano il bisogno? Esistono limiti alla sua crescita nel futuro? Queste sono le domande che guidano le decisioni dell’analista fondamentale.

Gli strumenti in possesso degli analisti fondamentali sono le notizie economiche, di cui fanno parte PIL, tassi di interesse e disoccupazione, report delle banche centrali, ma anche risultati elettorali, previsioni di bilancio, pubblicazioni degli utili.
È l’analista a decidere quali considerare sulla base del mercato e dell’orizzonte temporale che si è posto.

Ne risulta che l’inseparabile amico del trader fondamentale è il calendario economico e quello delle pubblicazioni, mentre gli asset che meglio rispondono a questo approccio sono azioni ed ETF.

Nella sezione dedicata ai trader fondamentali troverai consigli su come impostare e svolgere l’analisi fondamentale dei tuoi asset preferiti. Inoltre vedremo come usare un calendario economico, quali sono i principali indicatori e come usarli efficacemente per rendere le strategie di trading più affidabili.

Analisi sentimentale

studia lo stato d’animo complessivo riguardo a una specifica attività, e riassume le emozioni che in quel momento guidano i partecipanti al mercato.

Queste ultime sono riflesse dalla price action, e dipendono principalmente da come è percepito il rischio dagli operatori. Se il sentiment generale è bullish, l’ottimismo tenderà a far salire il prezzo dell’asset, mentre se è bearish i prezzi saranno spinti verso il basso. Si tratta di uno dei metodi di analisi più complessi e difficili da padroneggiare, perché più di tutti risente della capacità di interpretazione del trader, quindi di esperienza.

Uno dei principali strumenti di analisi sentimentale nei mercati finanziari è il rapporto COT (Commitment of Traders) pubblicato ogni settimana dalla CFTC (Commodity Futures Trading Commission) degli Stati Uniti.

L’analisi fondamentale ricopre spesso un ruolo secondario rispetto alle sue più celebrate sorelle. Noi crediamo invece che si tratti di una preziosissima risorsa, e non sfruttarla sarebbe davvero un peccato!

La prova? Nel 2018 per un tweet di Elon Musk in cui diceva di voler delistare Tesla, il titolo ha perso il 20% in poche ore. Un ottimo motivo per rimanere aggiornati almeno con le notizie principali, no?

L’analisi combinata AvaTrade

analisi-di-mercato-trading-central

Basterà accedere alla sezione Trading Central da computer o dispositivi mobili per avere a portata di mano ogni tool utile per decidere dove investire:

  • Calendario economico:
    la lista aggiornata e completa di tutti gli eventi in grado di influenzare i mercati locali, con la descrizione dell’indicatore economico in questione e del suo significato.
    Grazie alla funzione filtro è inoltre possibile organizzarli per grado di importanza, paese, valuta o data. Ogni evento riporta i dati completi dei valori passati, presenti e le previsioni di analisti esperti. La funzione calendario permette di appuntare le date che ci interessano su altre applicazioni (Apple, Google, Outlook ecc.).
  • Market buzz:
    una feature eccezionale, semplice ed intuitiva, che riporta sottoforma di bolle gli argomenti al centro dell’attenzione dei media o degli analisti. Più grande è la bolla, maggiore è la menzione del titolo sui quotidiani o sui media.
    Basterà un’occhiata per sapere quanto se ne parla, chi ne parla e come, e se l’orientamento generale delle news è positivo o negativo.
  • Featured ideas sul forex:
    la funzione ideale per i trader alla ricerca di opportunità nel mercato forex. Si tratta di studi di analisi tecnica su coppie valutarie che stanno dimostrando un andamento particolarmente interessante, spiegati passo e pronti da appuntare al trading plan.
  • Opinioni degli analisti:
    il parere degli analisti Trading Central su una vasta selezione di asset, con gli studi di analisi tecnica descritti nel dettaglio e le conclusioni.

Noi di AvaTrade puntiamo ad offrire ai nostri trader la miglior esperienza possibile, e investiamo per garantire la massima serietà e qualità dei nostri servizi.

Market Analysis FAQ

  • Qual è lo scopo dell’analisi di mercato?

    Individuare opportunità di trading. I due tipi di analisi più comuni – la fondamentale e la tecnica- forniscono informazioni importanti sulla price action degli asset e sulle condizioni del settore a cui appartengono. In realtà i mercati sono in costante mutamento, e per farsi un quadro completo della situazione la pratica migliore resta sempre quella di combinare tra loro metodi differenti di analisi.

     
  • A cosa serve l’analisi fondamentale?

    L’analisi fondamentale si propone di misurare il valore intrinseco di uno strumento, di solito un’azione, esaminando i fattori economici e finanziari ad esso correlati. L’obiettivo è quello di fornire un set di numeri che l’investitore possa comparare a quelli di un altro asset, così da determinare se è sottovalutato o sopravvalutato. Questi dati sono quindi analizzati per decidere se comprare o vendere lo strumento.

     
  • A cosa serve l’analisi tecnica?

    L’analisi tecnica utilizza dati come il prezzo e il volume di scambio di uno strumento per determinare se quest’ultimo è svalutato o sopravvalutato. Con l’aiuto dell’analisi tecnica gli investitori cercano di stabilire come la domanda e l’offerta influenzano il prezzo dello strumento, il volume di scambio e la liquidità. A differenza dell’analisi fondamentale, che misura principalmente il potenziale di lungo termine degli investimenti, l’analisi tecnica permette di ottenere segnali di trading di breve termine, molto utili per gli investitori attivi.