Azioni da comprare 2021

Azioni da comprare 2021
Azioni da comprare

Il 2021 sarà secondo gli esperti l’anno della ripresa dei mercati, in particolar modo quello azionario. Quali fattori considerare per decidere dove investire e che titoli tradare? Vediamo subito come destreggiarsi tra le mille previsioni per sapere quali azioni comprare nel 2021!

Indice:

Migliori azioni nel mondo Migliori azioni in Italia
CFD o investimento? Trada con un broker affidabile

Come ogni anno le previsioni di mercato fioccano e le voci degli esperti sono spesso discordanti. Per decidere su quali titoli investire è necessario conoscere i fattori che potrebbero maggiormente influenzare i mercati nel corso dell’anno.

Le migliori azioni da comprare del 2021 nel mondo

Il 2020 è stato un anno difficile per l’economia mondiale, e la sfiducia degli investitori unita alla diminuzione del potere d’acquisto ha lasciato ferite profonde che impiegheranno tempo per rimarginare. Non tutti i settori sono stati però colpiti allo stesso modo, e il comparto farmaceutico, tech ed entertain hanno segnato punteggi da guinness. Nasdaq e Nikkei hanno recuperato in fretta il terreno passando rispettivamente da 80,5$ e 16.552,83 ¥ a marzo 2020 a 132,74$ e 27.444,17 ¥ di dicembre dello stesso anno.

Le società più reattive nel riorganizzarsi in seguito alle misure restrittive, con programmi di digitalizzazione e comunicazione via media, sono state premiate per la loro tenacia. Anche le aziende di trasporti e produzione, fortemente segnate dai minimi record, con la tanto agognata fine della campagna vaccinale potrebbero tornare in pista molto presto.

Il 2021 è considerato quindi con un buon grado di unanimità l’anno dell’inversione rialzista e recupero del terreno perso, e il settore azionario sembrerebbe quello più promettente. Il terreno sembra essere fertile in particolare per gli investimenti più flessibili come quelli tramite CFD, che permettono di beneficiare -a differenza dell’investimento tradizionale- sia dai rialzi che dai ribassi.

Le carte più importanti in gioco per decidere quali azioni comprare sono, secondo gli esperti:

  • le politiche fiscali e monetarie di sostegno diffuse seppur non uniformemente in tutto il mondo (misure accomodanti di Biden, Recovery Plan europeo, sussidi fiscali in molti paesi influenti, fra cui il Giappone);
  • da un lato l’avvio della produzione e distribuzione del vaccino contro il covid-19 (seppur a singhiozzo), e dall’altro la scoperta e diffusione di nuove varianti di coronavirus, che aprono a due scenari opposti;
  • le tensioni interne americane tra democratici e repubblicani, che rischiano di interferire con l’attuazione dei piani del governo Biden;
  • la guerra commerciale tra Cina e USA che cova sotto le braci, e che si è già rivelata capace di influenzare drasticamente i mercati internazionali;
  • la bomba ad orologeria dell’inflazione nel breve termine, che sembra il tema sul quale gli analisti sono più in contrasto. Gli investitori e i consumatori infatti sembrano pronti a lanciarsi in massa sui mercati, qualora i freni e le restrizioni dovessero allentarsi, e questo potrebbe portare a bruschi aumenti di inflazione.

Come si può vedere la situazione è piuttosto incerta, e il sentiment generale guarda verso maggio giugno per le svolte decisive. Le previsioni però sono in linea di massima ottimistiche, soprattutto dal secondo e terzo trimestre in poi. In definitiva quindi gli investitori sembrano tutti attendere il “via libera” per il ritorno alla normalità. I rischi, come sempre, non mancano, e del resto se si volesse evitarli si dovrebbe escludere del tutto ogni forma di investimento.

Laddove l’investimento tradizionale sembra così incerto, il trading online guadagna sempre più terreno, permettendo di approcciare con strategie di breve e medio termine anche i mercati più incerti.

Con un broker affidabile come AvaTrade al tuo fianco e delle strategie ben collaudate, niente può impedirti di avere successo!

Dunque, visto che comprare azioni senza aver analizzato bene la situazione significa giocare d’azzardo, vediamo da vicino i titoli che promettono meglio nel 2021 e perché.

Azioni da comprare con avatrade

UNITED CONTINENTAL

L’azienda del settore del trasporto aereo è ai minimi per via della crisi dei trasporti dovuta alla pandemia. A inizio 2019 era quotata 90$, con un minimo a maggio 2020 pari a 18$. Nessun altro settore è così correlato all’uscita ed alla distribuzione di un vaccino contro il coronavirus quanto quello del trasporto aereo. Il covid-19 ha inferto un colpo devastante a questo settore, le compagnie aeree hanno diminuito se non bloccato gran parte dei propri voli. L’attuale situazione potrebbe cambiare radicalmente con la distribuzione dei vaccini che potrebbero rianimare la fiducia dei consumatori e far ripartire l’economia globale e il settore dei trasporti. L’area delle quotazioni intorno ai 30$, prezzi di inizio pandemia, potrebbe essere il primo target per questa compagnia. Nel corso del 2020 il crollo ha interessato altre aziende in questo settore anche perché enormi investitori quali Warren Buffet hanno pensato bene di liquidare le loro posizioni nell’industria aereonautica ed ovviamente sono pronti per poter rientrare su prezzi decisamente più interessanti.

NIO

Settore auto elettriche, cinese, da 3,24$ di inizio gennaio 2020 fino 53,51$ di novembre 2020. Il titolo ha galoppato per tutto il 2020 superando la famosa competitor americana Tesla (in termini percentuali). Nell’ottica di un settore in forte crescita in tutto il mondo e con un mercato incredibilmente ampio come quello cinese, al momento non sembrano esserci limiti per un’ulteriore espansione. Vista l’incredibile salita delle quotazioni di NIO, l’attesa per un deciso rintracciamento legato a prese di profitto pare scontata. Ma finché i fondamentali e gli utili rimarranno in territorio positivo, l’azienda cinese di veicoli elettrici potrebbe rimanere un’interessante “buy opportunity”.

PAYPAL

Il 2020 si è rivelato un anno particolarmente importante per Paypal: le performance del titolo da inizio anno hanno registrato un incremento di quasi il 100% rispetto alla quotazione di 116$ di inizio anno 2020 arrivando a massimi di 220$. Nel corso dello scorso anno l’azienda americana, leader nel settore dei pagamenti online, ha introdotto diversi cambiamenti, primo tra tutte la possibilità di utilizzare anche le criptovalute. Inoltre, si è lanciata nel mondo e-commerce tramite la nuova piattaforma “Paypal Commerce Platform”. Riteniamo che questi investimenti porteranno i loro frutti anche durante l’anno 2021.

EOG

EOG Resources, Inc. è una più grandi società di estrazione e produzione di petrolio greggio e gas naturale degli Stati Uniti, con filiali anche in Trinidad e Cina. Come altre azioni del settore energetico, anche EOG è andata in sofferenza a partire da marzo 2020 per via delle note vicende legate all’emergenza coronavirus. Tuttavia, grazie al vaccino ed alle politiche fiscali e monetarie volte a supportare il comparto manufatturiero statunitense, è previsto un incremento sostanziale della domanda di energia già nell’arco dell’anno. Un’ulteriore spinta alle azioni dovrebbe arrivare anche dall’aumento dei prezzi del greggio, anche esso in caduta libera per gran parte del 2020.

Electronic Arts

Electronic Arts è una società storica operante nel settore dei videogiochi già dal 1982, autrice e distributrice di grandi successi commerciali e ad oggi, grazie anche alle acquisizioni che si sono susseguite nel corso degli anni, può vantare un fatturato complessivo ai cinque miliardi di dollari.

La fine del 2020 ha visto l’uscita di una nuova generazione di console da gioco che spingerà l’intero comparto videoludico verso nuovi record di vendite. Per questo motivo il gigante californiano della produzione di video game giocherà un ruolo fondamentale in questo scenario e le previsioni sono senz’altro positive. Gli analisti stimano un aumento tra il 12% ed il 27% per l’anno 2021.

SAP

SAP è un’azienda del listino DAX30 operante nel settore del software gestionale, incentrata in particolare su sistemi di supervisione delle risorse aziendali (magazzino, vendite, contabilità, gestione del personale) e dei rapporti con la clientela (CRM – Customer Relationship Management).

L’azienda tedesca ha subito un brusco tracollo nelle quotazioni ad ottobre 2020 (-21%); il management prevede una ripresa conservativa per la prima parte dell’anno. Tutto dipenderà molto dal fatto che il settore industria e manifattura riesca a portarsi dietro anche le aziende del terzo e quarto settore. Va detto che il core business di SAP è incentrato su soluzioni software di livello entreprise, a differenza di aziende quali Microsoft e Amazon la cui offerta è articolata su più livelli e comprende una gamma di servizi rivolti anche al settore retail ed alla piccola e media impresa.

Con AvaTrade hai la possibilità di fare trading sulle migliori azioni Italiane e estere in totale trasparenza.
la registrazione è gratuita e non richiede nessun impegno.

Le migliori azioni da comprare del 2021 nel mercato italiano

L’Italia è tutt’altro che esclusa dal clima generale di incertezze, sebbene il nuovo esecutivo Draghi lasci ben sperare per quanto riguarda il proseguimento del positivo trend attuale. Non mancano le previsioni negative di una nuova caduta del governo, ma i fattori attuali e l’arrivo imminente dei fondi europei del Recovery Plan sembrano incoraggiare una imminente ripresa. Parola d’ordine: cautela! Se le regole del buon trading rivestono da sempre una grande importanza, quest’anno occorre seguirle con più devozione che mai. Evitare i momenti di estrema volatilità e accontentarsi di piccoli traguardi in asset più rassicuranti può rivelarsi una preziosa dritta, almeno finché l’estate permetterà di avere una visuale più ampia…

Saipem

Storica azienda del settore energetico e delle lavorazioni del petrolio e del gas del gruppo ENI. I due terzi del suo business avvengono all’estero, nella costruzione e ingegnerizzazione di condotte sottomarine e piattaforme petrolifere. Dopo un 2020 con livelli di quotazioni superiori ai 4,4€ per azioni ha toccato i suoi minimi dell’anno in area 1,4€ a inizi novembre. Ha quindi visto l’inizio di un movimento di prezzo che nel 2021 ha portato alla rottura dell’area di resistenza posta a 3€, e potrebbe rilanciarlo sui valori superiori ai massimi di inizio 2020. La combinazione di un aumento dei prezzi del petrolio e la prospettata ripartenza del settore in cui è strategicamente inserita potrebbero costituire i driver per un 2021 abbondantemente positivo.

Mediobanca

Lo storico istituto milanese può rappresentare un investimento interessante per l’anno 2021: Mediobanca costituisce una solida realtà in Italia sin dal secondo dopoguerra, sempre protagonista nel circuito del credito negli ultimi 70 anni. La banca è strettamente correlata alle maggiori operazioni delle primarie banche italiane attraverso i canali di corporate banking e private banking. Un tassello su cui investire nel panorama degli istituti di credito in primis italiani ma anche in Europa, in cui sono presenti numerose sedi.

Mediobanca, rispetto ad altri titoli del settore, rimane uno tra i più volatili e pertanto ben si presta all’operatività tramite CFD. Pur presentando un evidente correlazione con l’indice FTSEMIB, ci sono tutti i presupposti perché segua il trend positivo in atto da giugno 2020. Tendenza agevolata peraltro anche dalle misure di supporto che Unione Europea e BCE introdurranno per sostenere il comparto bancario per i primi mesi dell’anno. Il suo ruolo da protagonista continuerà nell’ottica di una richiesta da parte degli organi europei di dare sicurezza e trasparenza al settore creditizio italiano.

Tenaris

Tenaris è un produttore leader a livello mondiale dei materiali per l’industria energetica e siderurgica presente America, Asia, Europa ed Africa. Nonostante la sua storia sia recente -nasce nel 2002- conta ad oggi oltre 24000 dipendenti ed ordini di fatturato per oltre 7 miliardi di dollari.

Pur risentendo pesantemente della crisi dovuta alla pandemia, l’ultimo trimestre del 2020 ha visto un lieve miglioramento sul versante dei ricavi, che si è riflesso subito in un incremento sostanziale della quotazione azionaria. Le quotazioni sono sicuramente influenzata dai prezzi delle materie prime e dalla loro domanda, in primis del petrolio e dei suoi derivati. I prezzi di tutti questi asset nell’ottica di una ripartenza potrebbero sostenere la crescita di questo titolo con fondamentali sani ed attività geograficamente ben diversificate.

Con AvaTrade hai la possibilità di fare trading sulle migliori azioni Italiane e estere in totale trasparenza, eliminando limiti e costi delle piattaforme tradizionali.

Investimento tradizionale o con CFD

trading di azioni vs investimento tradizionale

Oggi è possibile investire nelle azioni in due modi:

L’investimento tradizionale di Azioni

Per investimento tradizionale intendiamo l’acquisto diretto delle azioni sul mercato azionario tramite sottoscrizioni o con una piattaforma di home banking. In questo caso si prevede di mantenere le quote azionarie per un periodo di tempo che va dal medio al lungo termine ponendosi un target di profitto elevato (ad esempio 5-10%). Normalmente in questi casi si tende a non preoccuparsi delle oscillazioni giornaliere del mercato.

Utilizzando una piattaforma bancaria tradizionale dobbiamo considerare diversi aspetti:

  • Il pagamento di commissioni aggiuntive
  • Il costo eventuale di “noleggio” della piattaforma
  • L’impossibilità di effettuare il c.d. Short Selling (vendita allo scoperto)
  • L’impossibilità di effettuare operazioni “al volo” (a volte è necessario attendere fino a fine giornata)
  • L’impossibilità di utilizzare la leva finanziaria (se un’azione vale $ 200 devo disporre dell’intera cifra per potere fare trading)

Il trading di Azioni con CFD

Per trading intendiamo le operazioni di compravendita effettuate con una piattaforma online non direttamente delle azioni, ma dei CFD (contratti per differenza) sulle azioni stesse. In questo caso non si possiedono fisicamente le azioni

questo comporta una serie di importanti differenze:

  • Posso vendere direttamente delle azioni (o meglio i CFD su di esse) senza prima averle acquistate e quindi sfruttare anche le spinte ribassiste (i c.d. bearish trends)
  • Posso utilizzare la leva finanziaria, ossia posso, in termini pratico-operativi, moltiplicare le oscillazioni di un’azione. Se ad esempio utilizzo la leva 100 su un’azione che registra un aumento di 1 EUR, il mio guadagno complessivo sarà di 100 EUR. Come è ovvio immaginarsi questo vale anche per le perdite per cui si tratta di uno strumento da utilizzare con estrema cautela

La possibilità di compravendite immediate, unite alla leva finanziaria, permette ai CFD di sfruttare anche le variazioni giornaliere del mercato. Queste operazioni avvengono all’interno di orizzonti temporali molto più ristretti rispetto ad un investimento azionario classico. Una tecnica che in gergo viene chiamata “scalping”.

I vantaggi di investire con un broker pluripremiato

 

Noi di AvaTrade crediamo che il trading online debba essere accessibile a tutti. Ci impegniamo a dare agli aspiranti trader una formazione accurata e completa e tutti gli strumenti di cui hanno bisogno per sentirsi a proprio agio nell’ambiente dei mercati finanziari. Come broker siamo regolamentati in Europa, Australia, Giappone, Isole vergini britanniche e Sudafrica.

I nostri trader possono contare su:

Conti segregati Teniamo al sicuro i tuoi investimenti
Spread competitivi e garanzia Best Execution A partire dal 0.13%!
Assistenza multilingue continua Live via chat, telefono ed email
Piattaforme professionali gratuite MT4, MT5, WebTrader, AvaTradeGO mobile e tante altre!
Conti dedicati per i professionisti Scopri i vantaggi esclusivi dedicati ai trader professionali
Funzioni uniche AvaProtect Fino a 1’000’000’000$ di copertura dalle perdite di trading
AvaSocial e piattaforme MQL5 compatibili

Resta connesso con i trader e segui i migliori con il copytrading, in un ambiente sicuro e regolamentato!

Vieni a scoprire la nostra offerta e la sezione dedicata al materiale formativo!

Apri subito il tuo conto Demo gratuito e comincia a fare pratica con 100.000€ virtuali senza correre alcun rischio. Conosci il paper trading?

FAQ sulle migliori azioni da comprare 2021

  • Cosa dovrei considerare prima di comprare o vendere una azione?

    Il dividendo è il primo fattore da considerare. Rappresenta il profitto che un’azienda distribuisce agli azionisti sulla base della loro quota societaria. Dividendi elargiti spesso e con rendimenti crescenti sono indice di una società solida.
    La prospettiva di un’azienda di generare profitti e di innovarsi costantemente sono il secondo fattore da considerare. Questo punto è ancora più importante per le società quotate nei listini tecnologici quali il Nasdaq, che negli ultimi anni è stato l’indice nel quale sono entrate le maggiori società tecnologiche.

     
  • Cosa influenza il valore di un’azione?

    Come sempre la quotazione di uno strumento finanziario è data dal mercato di riferimento; gli elementi più importanti da considerare sono il dividendo e la differenza fra il prezzo di acquisto e quello di vendita (il tasso di rendimento o capital gain), che corrisponde a: Rendimento= (Prezzo Vendita + Dividendi – Prezzo d’acquisto) / (Prezzo d’acquisto) *100.
    Ad esempio: se ho acquistato un’azione a 100 EUR, dopo un anno vale 120 EUR e nel frattempo ho incassato 2 EUR di dividendi il rendimento della stessa sarà pari al 22% Ovviamente non è detto che il prezzo di un’azione salga, né tantomeno si può essere certi dell’importo di un dividendo. Pertanto, essere ben informati sulla società e sul settore in cui questa si trova è necessario per un investitore prudente. Avere dei timori sul mercato può portare a dei buoni risultati, o almeno al raggiungimento di obiettivi predisposti.