Energie rinnovabili

commodities di Energie rinnovabili

Trading di prodotti energetici

AvaTrade offre i migliori CFD sul petrolio ed altre energie rinnovabili:
Nome dello strumento Simbolo MT5/MT4
Prezzo Greggio (NYMEX) CrudeOIL
Prezzo Gas Naturale (NYMEX) NATURAL_GAS
Prezzo Heating Oil (NYMEX) HEATING_OIL
Prezzo Benzina (NYMEX) GASOLINE
Prezzo petrolio Brent (ICE EUROPE) BRENT_OIL

Fai trading sul petrolio e i prodotti energetici con le nostre piattaforme di trading più avanzate, tra cui il MetaTrader 5, e trai vantaggio da:

È il momento di provare i nostri servizi.
Ottieni 100.000 USD per fare pratica.

Un vantaggio del fare trading di CFD sulle materie prime, tra cui il petrolio greggio, con AvaTrade è quello di poter fare trading liberamente senza possedere realmente l’asset sottostante. Questo offre la flessibilità di fare trading rispetto ai movimenti di prezzo senza dover acquistare o vendere lo strumento sottostante. Se pensi che il prezzo sia destinato a salire o scendere, il profitto e la perdita derivanti dal trading online di CFD viene calcolato come differenza tra il prezzo di acquisto e il prezzo di vendita. Un trader può inoltre beneficiare da un posizione corta, che si registra quando un trader vende ad un dato prezzo con l’intenzione di acquistare ad un prezzo inferiore in un momento successivo.

Borse valori presso cui si negozia il petrolio e orari del mercato
Borsa valori Orari di trading (orario GMT)
NYMEX 22:00-20:59
CBOT 00:00-12:44 & 13:30-18:14
ICE US 07:30-16:59
ICE EUROPE 00:00-21:59
COMEX 22:00-20:59

Cos’è il petrolio?

Il petrolio, conosciuto anche come petrolio greggio, è un combustible fossile. Il combustibile si forma dai resti di piante, alghe e batteri. Nel corso di milioni di anni di temperature e densità estreme, questi materiali si sono trasformati in risorse ricche di carbonio, che rappresentano il materiale grezzo da cui derivano il carburante e gli altri prodotti.

Il petrolio è una combinazione di idrocarburi e paraffina o altri idrocarburi aromatici e cicloparaffine. Solitamente si trova in strati di roccia profondi, mentre a volte si trova in prossimità della superficie terrestre. Quando viene estratto e raffinato, centinaia di petrolchimici vengono trasformati in numerosi prodotti differenti.

Il petrolio greggio è formato per l’80% circa da composti di carbonio e da una combinazione di idrogeno, azoto, ossigeno e zolfo.

Domanda di petrolio

Settore dei trasporti: la maggior parte del petrolio utilizzato oggi e nel futuro è legato al settore del trasporto su gomma (sulla base del World Oil Outlook WOO). Nel 2015 rappresentava il 45% della richiesta globale e si prevede che rimarrà a questi livelli fino al 2040.

Il secondo settore a contribuire maggiormente alla richiesta di petrolio è quello delle costruzioni e l’industria mineraria legata alla produzione di ferro, acciaio, vetro e cemento. Al terzo posto si posiziona invece il settore industriale, che si prevede rallenterà con il mondo protratto sempre più verso un’economia orientata ai servizi.

Il quarto settore per utilizzo di petrolio è rappresentato dall’industria residenziale/commerciale/agricola che contribuisce alla domanda di petrolio per circa l’11%. Tale richiesta si prevede rimarrà la stessa nei prossimi 20 anni.

Altri settori industriali, tra cui quello dell’aviazione, dovrebbero crescere, anche se nel lungo termine si prevede un calo, nel caso in cui il settore legato alla produzione di elettricità dovesse rimanere allo stato attuale attorno a 5.3 mb/d.

Nonostante il rallentamento della crescita economica, si prevede che la Cina aumenterà la propria domanda di petrolio nei prossimi anni. Al contempo l’India sta diventando il consumatore di petrolio dalla crescita più rapida, in seguito all’aumento del reddito e del numero crescente di auto. Inoltre il Brasile richiede ancora più petrolio, dal momento che il paese è il leader del mercato chimico e della produzione di polietilene, il materiale grezzo principale per la produzione di plastica.

Cosa influenza il prezzo del mercato del petrolio?

I prezzi del petrolio cambiano ogni giorno e vengono stabiliti dai trader che scommettono sui contratti dei future di petrolio. Il contratto è un accordo che sancisce ai trader il diritto di acquistare petrolio ad un prezzo prefissato sulla base delle proiezioni fatte. Sia l’acquirente che il venditore impostano una data di scadenza futura al prezzo prefissato.

Tuttavia vi sono diversi fattori da considerare da parte dei trader.

  1. Domanda di petrolio: Le stime vengono fornite dalle Energy Information Agency tenendo in considerazione oscillazioni stagionali. Con un aumento della domanda il prezzo del petrolio tende a salire.
  2. Produzione attuale: Si analizza la produzione OPEC e la produzione di scisti bituminosi statunitense. Con l’aumento della produzione solitamente il prezzo scende.
  3. Accesso all’offerta futura: Questa dipende dalle riserve di petrolio delle raffinerie statunitensi e nel mondo. Tali riserve possono essere estratte se il prezzo è troppo alto.
  4. Crisi globale: Una potenziale crisi potrebbe aumentare la lavorazione del petrolio, dal momento che i trader temono che una guerra o una penuria potrebbero limitare la fornitura generale.
  5. I disastri umani e naturali, tra cui uragani, inondazioni e perdite di petrolio possono influenzare il prezzo dell’oro nero, così come la disponibilità globale delle scorte di petrolio.

Per i trader principianti ed esperti interessati nel trading sui prodotti energetici e sul petrolio, AvaTrade offre numerosi vantaggi e servizi aggiuntivi per aiutarti a compiere il primo passo. Strumenti formativi e Autochartist – lo strumento di analisi tecnica automatizzata che ti invia aggiornamenti giornalieri, sono a tua disposizione per aiutarti a raggiungere il successo. Servizio clienti e account manager dedicati per rispondere a qualsiasi domanda tu possa avere; inoltre ora puoi chattare in qualsiasi momento direttamente dalla app AvaTradeGO.

Registrati oggi e ricevi un bonus di benvenuto
fino a $10.000.