Indicatore RSI

Indicatore RSI

Relative Strength Index

L’indicatore RSI (Relative Strength Index) è uno dei principali oscillatori utilizzati nell’analisi tecnica. Questo strumento aiuta a valutare le dinamiche dei prezzi rispetto ai valori precedenti. RSI offre la possibilità di definire l’andamento del mercato e individuare i punti in cui il mercato ha un forte trend rialzista o ribassista.

RSI Trading Strategies

Viene anche utilizzato per rilevare i cambiamenti di tendenza sul mercato.

Apri un conto di trading professionale in 1 minuto

 

Sommario

  1. Cos’è l’indicatore RSI?
  2. Come impostare e regolare l’indicatore RSI?
  3. Come fare trading con l’RSI?
  4. Utilizzo di RSI con indicatori aggiuntivi
  5. Come fare trading con RSI come un professionista

Caratteristiche e vantaggi dell’indicatore RSI

Come qualsiasi altro oscillatore, l’indicatore RSI non è tracciato sul grafico dei prezzi, ma in una finestra separata. Questo strumento tecnico è costituito da una sola riga e due livelli impostati di default.

L’intervallo dell’asse verticale è impostato da 1 a 100, mostra l’estremalità del prezzo corrente rispetto ai suoi valori precedenti.

 

Calcolo dei valori RSI

RSI = 100 – (100 / (1 + U/D))
Dove:
U – è il numero medio di variazioni di prezzo positive
D – è numero medio di variazioni di prezzo negative

Il significato della formula è che se il prezzo cresce rispetto ai valori precedenti, anche la l’indicatore con esso; in caso contrario, il valore dell’oscillatore scende.

La linea RSI può raggiungere 0 o 100 solo durante una forte e continua tendenza al ribasso o al rialzo.

indicatore RSI su grafico

Di solito i livelli standard di ipercomprato e ipervenduto sono 70 e 30. Se la linea dell’indicatore supera il livello 70, segnala che il mercato è ipercomprato e la tendenza potrebbe invertirsi al ribasso.

Se la linea dell’indicatore scende al di sotto del livello 30, significa che il mercato è ipervenduto e la tendenza potrebbe invertirsi al rialzo.

Il livello di riferimento è 50 ed è il valore mediano. Se il grafico dell’indicatore è compreso tra i livelli 30 e 70, il mercato è piatto o la tendenza attuale è regolare, costante e c’è meno probabilità di inversione a breve termine

A volte, i livelli di ipercomprato e ipervenduto sono fissati a 80 e 20 invece di 70 e 30. Questa impostazione viene utilizzata durante la maggiore volatilità del mercato.

Come Impostare l’indicatore RSI sulla MT4

Esistono due modi per impostare questo indicatore. Il modo più semplice è fare clic sulla scheda “Elenco di indicatori” situata nel pannello superiore del terminale, e selezionare “Oscillatori” – ‘Relative Strength Index’

indicatore rsi su mt4

Un’altra opzione è scegliere “Inserisci” – “Indicatori” – “Oscillatori” – “Indice di forza relativa”.

RSI Indicator impostazioni

La finestra di configurazione dello strumento si aprirà prima che l’indicatore venga impostato nel grafico. Questa finestra consente di configurare i parametri degli indicatori.

Il parametro principale è il periodo; Definisce il numero di valori di prezzo presi in considerazione nel tracciare la linea dell’indicatore principale. Più breve è il periodo, più rapidi saranno i movimenti del grafico dell’indicatore.

Questo parametro è impostato su 14 per impostazione predefinita e questa impostazione è considerata ottimale nella maggior parte dei casi. Puoi anche regolare le impostazioni di stile, come il colore e lo spessore della linea.

Utilizzando un’altra scheda della finestra di configurazione, puoi modificare i parametri dei livelli da 30 e 70 a 20 e 80. Puoi anche aggiungere nuovi livelli se la tua strategia di trading lo richiede.

Apri un conto di trading professionale in 1 minuto

Aprire posizioni con i segnali RSI

Il segnale principale generato dall’oscillatore RSI consente di definire le fasce di prezzo di ipercomprato e ipervenduto.

Sebbene sia spesso utilizzato come filtro nei sistemi in cui l’indicatore principale è di tendenza, potrebbe essere possibile provare a fare trading utilizzando solo segnali RSI.

Quando la linea dell’indicatore va al di sopra del livello 70 o al di sotto del livello 30, segnala che il mercato è ipercomprato / ipervenduto.

Queste sono le regole per aprire le posizioni in base ai segnali RSI:

  1. Se la linea dell’indicatore e’ discendente e supera il livello 70, viene aperta una posizione corta (in Vendita)
  2. Se la linea dell’indicatore e’ ascendente e attraversa il livello 30 , viene aperta una posizione lunga (in Acquista).
RSI trading

Esistono diverse condizioni per chiudere un’operazione:

  1. Posiziona uno Stop Loss all’estremità locale e un Take Profit al valore che è 2-3 volte maggiore.
  2. Uscita sul segnale dell’indicatore opposto.
  3. Posiziona uno Stop Loss e un Take Profit ai livelli chiave più vicini o Fibonacci (qui il livello Take Profit non dovrebbe essere inferiore a Stop Loss altrimenti è meglio trattenersi ed evitare di aprire una posizione).

Tuttavia, il trading utilizzando solo segnali RSI non è l’approccio migliore in quanto è stato progettato per essere utilizzato come filtro e non come strumento principale.

Una strategia di trading sarà più efficiente quando si utilizza un indicatore di tendenza o almeno prestando attenzione ai segnali di Price Action.

Strategia Stocastico e RSI combinati

Per aumentare l’efficienza del trading, è meglio utilizzare l’oscillatore stocastico. L’assenza di indicatori di tendenza in questa strategia di trading è compensata dall’analisi simultanea di due timeframe.

In questo modo gli oscillatori filtreranno i segnali l’uno dell’altro e le negoziazioni verranno aperte solo quando entrambi gli indicatori danno gli stessi segnali su intervalli di tempo diversi.

Questa strategia suggerisce di utilizzare intervalli di tempo di 4 ore(Н4) e 15 minuti(М15). In Н4, l’RSI avrà le impostazioni predefinite.

The only difference will be that instead of levels 30 and 70 we will set it at 50. In М15, Stochastic will have default settings.

La posizione corta (vendita) verrà aperta nel seguente caso:

  1. In Н4, la linea RSI attraversa il livello 50 dal basso.
  2. In М15, le linee stocastiche escono dalla zona di ipercomprato e si dirigono verso il basso.
Trading using Stochastic + RSI signals

Le posizioni lunghe (Buy) verranno aperte nel caso opposto.

Stop Loss e Take Profit sono fissi e fissati rispettivamente a distanze di 20 e 50 punti dal prezzo di apertura.

Tale rapporto consente di ottenere un’aspettativa positiva dal trading nel lungo periodo.

Si consiglia di controllare il calendario economico prima di aprire posizioni in questo sistema di trading, poiché il rilascio di notizie importanti può influenzare in modo significativo il movimento dei prezzi e l’analisi tecnica non sarà rilevante in questo preciso frangente.

Apri un conto di trading professionale in 1 minuto

Strategia avanzata: RSI + Stocastico + media mobile

Infine, consideriamo la strategia con tre indicatori classici che si filtrano a vicenda come un unico insieme e danno segnali potenti per entrare nel mercato.

Questa strategia si adatta meglio sui grafici a candela da 1 ora, 4 ore o 1 giorno.

Innanzitutto, è necessario impostare i seguenti indicatori nel grafico:

  1. Una media mobile con periodo di 10.
  2. Un RSI con impostazioni standard (livelli 70 e 30).
  3. Un oscillatore stocastico con impostazioni standard (livelli 80 e 20).

Secondo questa strategia, una posizione in buy viene aperta quando vengono generati i seguenti segnali:

  1. Il prezzo sta incrociando la media mobile dal basso.
  2. 1. Il prezzo sta incrociando la media mobile dal basso.

Tutti e tre i segnali dovrebbero essere ricevuti durante tre candele, altrimenti perderanno il loro valore.

Advanced Strategy RSI + Stochastic + МА

Le posizioni corte (vendita) dovrebbero essere aperte nel caso opposto.

L’uscita da uno posizione aperta dovrebbe essere effettuata quando l’RSI entra nella zona opposta. A volte, una posizione opposta può essere aperta contemporaneamente alla chiusura della posizione precedente, garantendo ad altri segnali di seguire lo schema sopra indicato.

Conclusione

L’RSI è uno dei principali indicatori dell’analisi tecnica, e quasi tutti gli esperti di forex pensano che sia ancora molto utile e prezioso come fonte di segnali di trading.

Il successo del trading con un RSI dipende dall’utilizzo di indicatori aggiuntivi insieme ad esso.

Combinato con i giusti indicatori, RSI forma un sistema efficiente, che può essere messo a punto modificando i parametri degli strumenti utilizzati.

Apri un conto di trading professionale in 1 minuto

FAQ sulle principali strategie di trading RSI

  • Come trovi i livelli di ipercomprato e ipervenduto con l’RSI?

Il Relative Strength Index, o RSI, viene utilizzato per individuare condizioni di ipercomprato e ipervenduto nei mercati finanziari. Come indicatore di tipo oscillatore, lo fa spostandosi su e giù entro un intervallo da 0 a 100, con 0 che rappresenta le condizioni di ipervenduto e 100 che rappresenta le condizioni di ipercomprato. In genere, qualsiasi lettura superiore a 70 è considerata ipercomprata e matura per un’inversione, mentre le letture inferiori a 30 sono considerate ipervendute e anche mature per un’inversione. Alcuni trader utilizzano i livelli 80 e 20 come punti di segnale.

  • Come utilizzare l’RSI in un mercato in trend?

Poiché l’RSI viene tipicamente utilizzato per rilevare mercati ipercomprati e ipervenduti, alcuni trader ritengono che non possa essere utilizzato in un mercato in trend, ma nulla potrebbe essere più lontano dalla verità. Una strategia di trading RSI utilizzata nei mercati di tendenza sarebbe quella di attendere che l’indicatore segnali una condizione di ipercomprato durante un trend rialzista. Il trader attende quindi che l’RSI scenda al di sotto di 50, il che segnala la possibilita di aprire una posizione in acquisto. Se la tendenza rimane invariata, il prezzo in genere si riprenderà da questo livello e si sposterà verso nuovi massimi.

  • Come scopriamo nuovi trend di prezzo utilizzando RSI?

L’utilizzo delle divergenze tra l’RSI e i prezzi sul grafico è considerato un uso aggressivo dell’RSI, ma consente anche di scoprire presto le tendenze, portando così a maggiori profitti. Ad esempio, in una tendenza al ribasso potremmo vedere minimi inferiori per i prezzi, ma minimi più alti sull’RSI. Ciò indica che la forza e lo slancio della tendenza al ribasso stanno diminuendo, il che rende più probabile un rialzo del prezzo. Lo stesso vale in una tendenza al rialzo, anche se vedremmo massimi più bassi nell’RSI, mentre i massimi più alti vengono ancora raggiunti sul grafico dei prezzi.

Il trading sui mercati finanziari mette a rischio il tuo capitale. Si consiglia di seguire accuratamente le regole di gestione del denaro e di impostare sempre gli Stop Loss per ridurre i rischi. Questo articolo non costituisce un consiglio di investimento / trading.